Ricetta della Torta di zucca: Ognissanti o Halloween?

Per la prima volta ho preparato una torta di zucca con ricetta americana per festeggiare Halloween e Ognissanti.

Tu sei per la tradizione o l’innovazione?

Ricetta della Torta di zucca americana

Non una torta di zucca qualunque, una Pumpkin pie americana.

Quando Agribologna mi ha lanciato l’idea di utilizzare la zucca per una preparazione dolce, ho pensato che fosse un ottimo suggerimento. Con ottobre si apre la stagione delle torte che accompagnano la tazza di tè del pomeriggio o che precedono il caffè del dopo cena.

Quello che non mi aspettavo era la proposta successiva, quasi un guanto di sfida.
“Monica, cosa ne pensi di fare una Pumpkin pie?”

Lì per lì ho sentito la voce borbottona che vive nella mia testa esclamare:
“scrivi un blog dedicato alla cucina tradizionale italiana e della Via Emilia! Non è possibile”.

Poi ho ripensato alla mia tavola, che mi piace pensare accogliente e aperta.
E agli anni in cui, giovane dottoranda, ho diviso l’appartamento con Ann, alle ricette americane che ho scoperto con lei. E a due tradizioni che si sono incontrate scoprendosi meno diverse di quello che puoi immaginare.

Ecco spiegata la ragione per cui quest’anno, accanto a dolci più tradizionali del periodo di Ognissanti, ho deciso di cucinare -e accogliere sul blog- una ricetta americana nell’ambito del progetto di collaborazione con Questo l’ho fatto io di Agribologna.

I prodotti che trovi sotto questo marchio (ortaggi, frutta ed erbe aromatiche) sono coltivati con metodi di produzione rispettosi dell’ambiente e l’utilizzo di fertilizzanti organici e insetti utili, raccolti nel pieno della loro stagionalità e confezionati dagli stessi agricoltori.

Torte e ciambelle

Halloween e Ognissanti.

Gli anni della casa condivisa sono stati ricchi di esperienze. Molte di queste hanno avuto per protagonista la tavola perché nulla, più della lontananza, fa venir voglia di cucinare una ricetta che ci riporti a casa.

Ann mangiava poco e non amava cucinare ma non sono mancate le occasioni per cimentarsi ai fornelli.

Ricordo ancora le cene di fine ottobre nella casa di campagna, dove non c’è riscaldamento.
Indossando diversi maglioni di lana, mescolavamo ricette americane e italiane per riunire Halloween e Ognissanti intorno alla stessa tavola.

Una forzatura? Non direi visto che i due eventi hanno origini comuni. Un po’ come quasi tutti gli americani hanno origini europee.

Halloween è una festività molto antica, di origine celtica (quindi europea), che si celebra negli Stati Uniti e Canada e, oggi, in molte parti del mondo. Ma, a dirla tutta, in corrispondenza dell’equinozio d’autunno, molte culture celebrano e ricordano -pur in modi diversi- i propri morti.

Questo particolare momento dell’anno è considerato di transizione.
Da una stagione all’altra ma anche per il venir meno delle barriere che dividono il mondo dei morti da quello dei vivi.

Da qui la necessità di accendere delle luci per tenere lontani gli spiriti cattivi e guidare quelli buoni.

Tanti anni fa, nelle nostre campagne, era usanza accendere grandi falò in occasione dell’equinozio e anche nella notte tra il 31 e il primo novembre (Ognissanti).
Un po’ come in America le zucche si trasformano in lanterne inserendo lumini e candele dopo averle svuotate. Queste zucche hanno un nome. Sono le Jack o’ Lanterns e dovrebbero tenere lontani gli spiriti maligni.

Il cibo ha sempre un ruolo centrale. Che si tratti delle fave dei morti, biscotti di albume, mandorle e zucchero con un significato ritualistico molto forte, o dell’offerta di dolcetti in cambio di preghiere per i defunti (il famoso trick or treat -dolcetto o scherzetto- ora diffuso anche in Italia).

Tortellini&CO, Bologna Food and Stories

Torta di zucca, la ricetta originale americana.

Per fare questa torta ho consultato Ann, che (per) ora vive a Vienna con il marito italiano e i figli. E naturalmente è stata l’occasione per ridere insieme visto che i suoi aneddoti familiari sono sempre teneri ma con un risvolto buffo.

La mamma di Ann non amava cucinare e neppure mangiare. Per Halloween preparava una torta di zucca poco dolce e poco invitante per Ann e le sue sorelle che, al contrario, amavano quella che preparava la nonna paterna (una irlandese sposata a un italiano).

Nella pumpkin pie americana la crema di zucca può appoggiare su una base di biscotti o essere avvolta in un guscio di frolla croccante. Alcune ricette prevedono la copertura di formaggio, altre lasciano la torta nuda.

Naturalmente ogni famiglia ha la propria ricetta. Ann e le sue sorelle alla cheesecake senza frosting della mamma, preferivano la crema di zucca speziata avvolta nella frolla e ricoperta di salsa al formaggio e limone della nonna.

Insieme abbiamo scelto la seconda versione di Pumpkin pie.
Un dolce dove frolla speziata, crema di zucca e frosting al limone sono in perfetto equilibrio. Da fare e rifare. Ann dice che questo dolce trova posto sulla tavola degli americani da Halloween fino a Natale.

Buona cucina, Monica

Puoi trovare la mia ricetta anche sul sito di Agribologna Questo l’ho fatto io.

In questo post Ann ha condiviso il racconto dei pranzi di famiglia in occasione di Thanksgiving. Una tradizione su cui se ne è innestata un’altra che nemmeno puoi immaginare. Lettura super consigliata.

Keep in Touch

Per restare sempre aggiornato e non perdere nuove ricette e articoli, iscriviti alla newsletter di Tortellini&CO. Niente spam, solo cose carine.

Stai in Rete

Se ti va, puoi seguirmi su InstagramPinterest e Facebook.

Ricetta della Torta di zucca americana

Torta di zucca americana


per 6 persone
teglia rotonda 15 cm diametro
Lista degli Ingredienti


Pasta frolla

farina 00, g 200
1g di lievito in polvere per dolci
uova, 1
burro a tocchetti, 100 g
zucchero, 100 g
cacao amaro, 5 g
cannella, 1/2 cucchiaino
chiodi di garofano macinato, 1 pizzico

Ripieno

300g polpa di zucca cotta Agribologna
1 uovo
cannella, 1/2 cucchiaino
pepe nero, un pizzico
zucchero a velo, 50 g

Frosting al formaggio

150 g formaggio light
60 g zucchero a velo
30 g di burro morbido
qualche goccia di limone


Procedimento

Frosting al formaggio

In una ciotola unisci tutti gli ingredienti e amalgama usando le fruste elettriche.
Trasferisci la crema in una tasca da pasticcere usa e getta e conserva in frigorifero.

Pasta frolla

In una ciotola unisci gli ingredienti secchi per fare la pasta frolla, mescola, aggiungi il burro a pezzetti e le uova. Impasta fino a quando la frolla sarà liscia e omogenea.
Avvolgi nella pellicola e fai riposare un’ora in frigorifero.

Crema di zucca

Io ho usato la polpa di zucca Questo l’ho fatto io. Morbida e cotta alla perfezione.
Se hai una zucca cruda pesa circa 300 g di polpa e cuoci al forno. Elimina buccia, semi e filamenti e procedi come descritto.

In una ciotola schiaccia con la forchetta la zucca. Aggiungi gli altri ingredienti, mescola bene e metti da parte.

Preparazione della torta

Stendi la frolla con il matterello sistemando l’impasto, schiacciato con le mani, tra due fogli di carta da cucina.

Rivesti lo stampo con carta forno e sistema la frolla. Bucherella il fondo della frolla con i rebbi di una forchetta. Farcisci con crema di zucca, pareggia la superficie del dolce e il bordo della pasta frolla.

Cuoci in forno già caldo, statico, a 180 gradi per circa 40 minuti.

Togli dal forno e lascia raffreddare completamente prima di ricoprire la torta con uno strato di frosting.

Riponi in frigorifero alcune ore prima di servire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here