Tartare di Speck con erba cipollina, senape e rafano

Il posto del cuore dove vado per riposare e mettere ordine tra i pensieri è, da tantissimi anni, la montagna. Sulle Alpi del Sud Tirolo e nella mia amata Cortina, stacco da tutto e faccio lunghe passeggiate sia d’inverno sia d’estate. Inoltre è la vacanza ideale per chi viaggia con il proprio amico a quattro zampe.

Tra le cose che amo c’è la cucina di montagna. Sapori e ingredienti semplici eppure eccezionali. Tra i tanti piatti che ho assaggiato e apprezzato, ti propongo una ricetta che mi ha colpito per l’intensità del sapore e la facilità della preparazione.

Ti piace lo speck?
Lo speck è il prosciutto di montagna. Ha un sapore affumicato che trovo delizioso.

Tartare di Speck con erba cipollina, senape e rafano

La Tartare di Speck 

La tartare di speck dell’Alto Adige IGP è un piatto davvero semplice e, allo stesso tempo, geniale. Di quelli che stupiscono, richiedono poco tempo in cucina e sono di facile esecuzione.

Puoi servire la tartare di speck come antipasto o come secondo piatto con un contorno fresco e di stagione, come una insalata. Infine, trovo che questa ricetta sia perfetta per un trattamento gourmet anche quando pranziamo o ceniamo da soli.

In montagna, ho mangiato la tartare di speck con del gelato al latte.
Io ti propongo una versione più casalinga, alla portata di tutti.

Condisco lo speck tagliato a pezzettini con erba cipollina, facile da reperire, e rafano. Questo ingrediente ha un sapore molto forte, non a tutti piace. Vedi tu se aggiungerlo. Poi aggiungo anche della senape.

Per mantenere una nota fresca che assomigli al gelato di latte, aggiungi nel piatto una quenelle di yogurt greco .

Per una buona riuscita, in definitiva, c’è solo una cosa che non devi trascurare.
Lo speck deve essere il migliore, cioè quello dell’Alto Adige IGP.

Buona cucina, Monica

Tartare di Speck con erba cipollina, senape e rafano

Ricetta


Ingredienti
per 2 persone


80 g di speck Alto Adige Igp
15 fili di erba cipollina
4 cucchiaini di senape dolce
1 cucchiaino di crema di rafano
olio d’oliva q.b.

insalata fresca come contorno
yogurt greco


Procedimento


Taglia lo speck a dadini piccolissimi e tieni da parte.

Lava e sminuzza l’erba cipollina e tieni da parte.

Mescolate 2 cucchiai di senape, il rafano e un po’ di olio per creare una salsa morbida.

In una ciotola mescola lo speck con poco olio, la salsa e l’erba cipollina.

Componi la tartare con l’aiuto di un coppa pasta, decora con qualche filo di erba cipollina e servi con la senape a parte e una insalata fresca di stagione.

Tartare di Speck con erba cipollina, senape e rafano

Articolo disponibile anche in Eng

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here