Vellutata cremosa di topinambur e anellini di cipolla fritta

Tra i profumi e i sapori che preferisco della cucina invernale, c’è quello delle vellutate di verdure. Nelle giornate fredde, riempire il cucchiaio di vellutata cremosa, calda e confortante, non ha prezzo.

Nella mia cucina sono benvenute tutte le minestre, le zuppe e le vellutate: comfort food per il corpo e per l’anima. Mi piace unire tra loro i sapori dell’orto di stagione e creare un piatto con pochi ingredienti, semplice e che costa pochissimo.

Inoltre, si tratta di ricette di facile esecuzione e veloci da preparare. Potete farle in anticipo e, addirittura, congelarle per utilizzarle al momento del bisogno.

In questa vellutata non ci sono uova, latte o panna. Per renderla densa e cremosa ho usato semplicemente la patata.

Ricetta leggera e, a mio parere, anche elegante. Per una tavola rustica ma ricercata.
La prepariamo una vellutata di stagione?

Buona cucina invernale, Monica xo

Consigli

  • Per rendere cremosa una vellutata, utilizzo sempre e solo delle patate.
  • Ricordatevi di non utilizzare solo topinambur. Ha qualche effetto collaterale 😉
  • Gli anellini di cipolla in-2-minuti li preparo così: prendo gli anelli più piccoli di una cipolla, circa 2-3 per porzione. infarino leggermente e metto in un padelino con polo olio d’oliva già caldo. Lascio cuocere per circa 3 minuti a lato, passo sulla carta assorbente e li tengo da parte. Metteteli caldi sulla vellutata.

Per guarnire: una alternativa croccante e più leggera agli anellini di cipolla

Chips di cavolo nero: leggere e piacevolmente croccanti.
Come si preparano
Le chips di cavolo nero si preparano in pochissimi minuti. Lavate e asciugate bene un paio di foglie di cavolo nero. Eliminate la costa centrale della foglia e tagliate a striscioline. Condite con poco olio d’oliva, usando le mani. Sistemate su una teglia coperta di carta forno e cuocete in forno ben caldo per alcuni minuti. Salate a piacere dopo la cottura. Potete preparare le chips anche usando una padella antiaderente.
Vellutata cremosa di topinambur e anellini di cipolla fritta


Parliamo di Topinambur

L’ingrediente principale di questa vellutata è il topinambur.
E’ la radice dell’omonima pianta perenne spesso accomunata alle patate (entrambe crescono sottoterra) ma, a differenza delle patate, il topinambur è povero di amido, povero di calorie e adatto a chi soffre di diabete.

Vellutata cremosa di topinambur e anellini di cipolla fritta

Se il topinambur per alcune caratteristiche dell’aspetto (non delle proprietà), ricorda le patate, riserva una piacevole sorpresa nel sapore che, infatti, è molto simile a quello del carciofo, ma più economico.

Ricetta

Ingredienti
per 4 persone


  • 300 g di topinambur
  • 1 patata grande, a pasta gialla
  • 2 scalogni o una cipolla gialla piccola
  • un pizzico di sale rosso bio
  • olio evo + 20 g di burro
  • paprika dolce, a piacere
  • 1 l e ½ circa di acqua

Procedimento


Pulite il topinambur: ‘sbucciatelo’ utilizzando un pelapatate (o un coltello) e sciacquate sotto acqua corrente.

Tagliate finemente gli scalogni e imbiondite in un tegame dai bordi alti utilizzando un poco di olio e il burro.

Tagliate a dadini patata e topinambur e mettete tutto nel tegame con la cipolla. Mescolate, salate poco, aggiungete l’acqua e lasciate cuocere a fuoco medio-basso per circa 30 minuti. Spegnete, frullate tutto con il minipimer, aggiustate di sale.

Impiattate, aggiungete gli anellini di cipolla o le chips e spolverate con pecorino a piacere.

Vellutata cremosa di topinambur e anellini di cipolla fritta


Tutte le mie ricette di minestre, vellutate e creme al cucchiaio, le potete trovare QUI


 

Articolo disponibile anche in Eng

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here