Merenda: Torta di Mele al Tè Matcha

Con l’arrivo delle prime mele estive, che preannunciano l’arrivo della stagione autunnale, inizio a pregustare il piacere del forno acceso e di una torta di mele che, cuocendo, avvolge con il suo profumo la casa e i suoi abitanti. E a proposito di profumi, caldi e avvolgenti come morbide coperte, alle mele associo uno dei primi ricordi olfattivi legati al cibo.

Le mele nella cassetta in soffitta

A casa del mio bisnonno, che viveva nella bassa romagnola, dopo la raccolta, le mele erano conservate in soffitta per tutto l’inverno. Stipate dentro grandi e pesanti cassette di legno. Non come le cassettine di adesso, che si rompono solo a guardarle. Quelle no, erano di legno scuro e robusto.

E poi coperte da sacchi di ruvida iuta. Che bella che era mia nonna Sara quando scendeva dalla soffitta aiutandosi con il grembiule per portare le mele.

Appena riposte, sprigionavano un odore fortissimo che penetrava tra le fessure delle travi della vecchia casa, profumandola per molte settimane a venire. L’odore diventava via via meno intenso eppure ancora percepibile -in certi angoli- fin quasi alla fine dell’inverno.

Ricordo una mini-me bambina seduta in cucina che respirava quasi avidamente quel buon profumo, reso ancora più intenso dal calore della stufa.

Torta di mele: un frutto, tante ricette

Se cucino tanti dolci con le mele, immagino che sia per una questione di gusto e per quell’ineffabile “effetto madeleine”.
Con le mele preparo non solo torte, ma anche confetture e salse.
E poi certo, cucino numerose varianti della classica torta di mele. Preparo quella alta e soffice, quella più secca tipo ciambella, quella con i pezzi dentro, quella con le fette sopra…

La pioggia che pochi giorni fa bagnava Bologna, mi ha fatto venire voglia di preparare la prima torta di mele della stagione. L’idea era di tagliarne una fetta perché il tè non si sentisse solo.
Poi all’improvviso un’idea… e se il tè finisse nella torta? Detto fatto.

Torta di mele al Tè Matcha

Ho mescolato la farina con polvere di tè Matcha, una varietà di tè verde. Una delle più pregiate. Mi piace il suo sapore tondo e un po’ dolce.

La torta è alta e soffice. Le mele si trovano all’interno. Solo al taglio rivela il suo piccolo segreto. Che poi nella vita è sempre così. Se ti fermi in superficie, ti perdi gran parte del bello delle cose.

La torta di mele al tè matcha è perfetta per l’ora del tè e della merenda in generale.

Ora tocca a voi cucinare. Non lasciatemi qui a leggere i fondi del tè per sapere se la ricetta vi è piaciuta. Tornate e lasciate un commento.

Monica

Torta di Mele al Tè Matcha, il tè verde che non ti aspetti


Per approfondire proprietà e virtù della bevanda verde, potrebbe forse interessarvi questo post che ho letto sul Magazine delle Donne: QUI


Se non vuoi perdere nessuna nuova ricetta, seguici su Instagram e attiva le notifiche 🙂

Se ami i colori e le ricette dell’Autunno, clicca sul Tag dedicato a questa stagione: QUI

Ricetta

per 6 fette
tortiera 15 cm diametro

farina, 150 g
zucchero al velo di canna, 100 g
3 uova
2 mele piccoline
tè matcha, 5 g
lievito per dolci NON vanigliato, 5 g
olio di semi, 50 ml
1 pizzico di sale


Preparazione


Montate uova e zucchero con la frusta in una ciotola.
Aggiungete farina, polvere di tè e sale, mescolate dal basso verso l’alto con delicatezza.
Aggiungete anche l’olio e mescolate utilizzando le fruste.

Sbucciate e tagliate le mele a fettine sottili.

Coprite la tortiera con carta forno, versate metà del composto, sistemate le mele formando uno strato o due, coprite con quel che resta dell’impasto.

Cuocete in forno già caldo non ventilato, a 180 gradi, per circa 35 minuti. Prima di sfornare, fate la prova stecchino di legno: se esce asciutto è pronta.

Lasciate raffreddare prima di spolverare la superficie con zucchero a velo e tagliare a fette.

Torta di Mele al Tè Matcha, il tè verde che non ti aspetti

Articolo disponibile anche in Eng