Sugo di cipolla alla romagnola e la mia ricetta di casa

Questa ricetta appartiene al repertorio della mia famiglia da generazioni.
È un sugo di cipolla che ho sempre apprezzato e della sua preparazione conservo un ricordo preciso. E poi ha un segreto.

Sugo di cipolla alla romagnola

Il segreto del sugo di cipolla della Sara.

Nonna e io siamo in cucina.
Quando è il momento, fa un cenno e io apro il frigorifero in cerca del vasetto.
Lo apro e annuso, quel profumo mi piace tantissimo. Ancora oggi.

Prendo un cucchiaio di metallo dal cassetto, nell’altra tengo stretto il vaso, salgo sulla sedia che nonna ha preparato per me, lei mi abbraccia da dietro.

Ora sono pronta per versare due generosi cucchiai nella salsa. Anche tre.
Lei dice no, poi ride e per me equivale a un si. Mescolo soddisfatta prima di tornare a distanza di sicurezza dai fornelli, lasciando che nonna termini la cottura del sugo di cipolla.

È una salsa della tradizione contadina e una ricetta bolo-romagnola.
In che senso? Nella Romagna dove sono nata e cresciuta era un sugo che si preparava spesso. Che sorpresa quando in una vecchia trattoria della campagna bolognese, la parte che guarda alla Romagna, ho trovato un sugo di cipolla con lo stesso sapore della Sara.
In quel posto usavano lo stesso ingrediente segreto che usava lei.

A Bologna è un sugo meno diffuso ma conosciuto.
Oggi la preparazione che ti offro è desueta e largamente dimenticata.

Sei pronto per l’ingrediente segreto? Prima un’ultima nota.
La caratteristica di questo sugo di cipolla è la sua dolcezza.
Molti usavano lo zucchero. Nonna aggiungeva un paio di cucchiai di confettura di marmellata.

Se vuoi provare il sapore autentico di questa vecchia ricetta contadina, fidati di questa ricetta collaudata da tanti pranzi di famiglia.

Buona cucina, Monica

Salse e cipolla.

Puoi aggiungere confettura d’albicocche anche nella preparazione del friggione se ti sembra che la cipolla sia un po’ forte. Il friggione è una salsa bolognese che da tradizione si serve come contorno o piatto unico.

Keep in Touch

Per restare sempre aggiornato e non perdere nuove ricette e articoli, iscriviti alla newsletter di Tortellini&CO. Niente spam, solo cose carine.

Stai in Rete

Se ti va, puoi seguirmi su InstagramPinterest e Facebook.

Confettura di albicocca

Sugo di cipolla alla romagnola

Curiosità

La combinazione più conosciuta è quella dei tagliolini all’uovo con il sugo di cipolla.
Tu scegli il formato di pasta che preferisci. Anche non all’uovo.

Sugo di cipolla per pasta


per 4 persone
Ingredienti


1 cipolla grande, bianca
concentrato di pomodoro, 50g
passata di pomodoro, 150g
acqua, 100g
3 cucchiai di confettura d’albicocche (senza zuccheri aggiunti)
sale e olio d’oliva q.b.

tagliolini all’uovo, 250g oppure la pasta che preferisci


Procedimento


Pulisci e affetta finemente la cipolla.

Cuoci la cipolla su fiamma bassa, in un tegame coperto, con olio d’oliva, zucchero e un pizzico di sale fino a quando sarà morbida e traslucida. Quando pensi che la cipolla sia pronta, non lo è. Per ottenere un buon sugo, stufa dolcemente la cipolla a lungo, anche per 40 minuti. Verso la fine, togli il coperchio per far asciugare l’acqua.

In un tegame diverso, versa passata, concentrato, acqua, sale, olio e mescola.

Cuoci piano per 10 minuti prima di aggiungere, mescolando, la cipolla morbida e la confettura.

Continua la cottura per altri 10 minuti su fiamma bassa. Di tanto in tanto, mescola.

Nel frattempo porta a bollore l’acqua per la pasta, sala e tuffa i tagliolini.
Cuoci la pasta all’uovo per pochi minuti prima di scolare e condire.

Servi con parmigiano grattugiato a parte.

Sugo di cipolla

2 COMMENTS

  1. Non l’avrei mai detto!!!
    Incredibile. Ma di te e della nonna Sara mi fido ciecamente.
    La proverò e so già che, aggiungendo la confettura di albicocche, sorriderò pensando a te arrampicata sulla sedia con il vasetto in mano e nonna che ti guarda.
    Una dolcezza infinita!

    • Grazie per la fiducia. Anche oggi, mentre da sola nella mia cucina apro il vaso di confettura, non sono mai del tutto sola. La mia è una cucina affollata di bei ricordi e memorie di care persone. Buona cucina, Monica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here