Consistenze: semifreddo panna, ciliegie, vaniglia e ricordi estivi

Alcune ricette, più di altre, più che a un ricordo, rimandano a emozioni.

Il semifreddo di ciliegie mi fa ripensare al dessert di fine cena di tante serate estive, tutte egualmente felici e spensierate. Confermando una cosa che penso da tempo, cioè che quasi tutti i miei ricordi più belli sono nati a tavola. Comodamente seduti, già panciuti, rilassati.

Semifreddo panna, ciliegie, vaniglia. E della forma che hanno i ricordi estivi

Semifreddo panna, ciliegie, vaniglia. E della forma che hanno i ricordi estivi

Quelli estivi hanno il sapore del mare e il colore delle ciliegie e dell’anguria. Sono freddi come l’acqua di un lago di montagna, intensi come la vita che passa. Sono spensierati come si conviene alla stagione di picnic, grigliate e granite mangiate in spiaggia vista mare. E poi sono musicali. Nelle mie estati da ragazzina c’era sempre un juke box che in cambio di una monetina offriva canzoni. Oggetto iconico degli anni Sessanta, il proprietario dello stabilimento balneare dove andava la mia famiglia era un appassionato di vecchie canzoni e ne possedeva uno.

La mattina apparteneva ai tuffi in mare, alle gite in pedalò, alle passeggiate in riva e alle colazioni -di metà mattina- a bombolone e pizza rossa. Ma nel pomeriggio, col gelato, tra chiacchiere e risate risuonavano vecchie e nuove canzoni (grazie al signor Maurizio che aveva inserito qualche successo più recente).

E in questi giorni di caldo, impegni, fatica e giornate che sembrano non finire mai, sono felice di condividere una ricetta che mi riporta precisamente lì.

A un crocevia dove la segnaletica indica direzioni come Vista Mare, Segui la felicità, Serate Chiacchierine -strada chiusa, Merenda In Pineta, Colazione in Malga, Allegria senza Pensieri, Bei Sorrisi, A Spasso nel Castagneto.

Semifreddo panna, ciliegie, vaniglia. E della forma che hanno i ricordi estivi

Semifreddo panna, ciliegie, vaniglia, alcune cose che devi sapere

Per fare questo dolce occorrono pochi ingredienti e poco tempo.

Panna fresca, ciliegie, estratto di vaniglia, due cucchiai di zucchero. Non aggiungo zucchero alla panna, solo mezzo cucchiaino di estratto naturale di vaniglia. Lo stesso che aggiungo alle ciliegie in cottura perché quello che all’inizio è solo un profumo, si trasforma in un sapore delizioso.

Le ciliegie snocciolate devono cuocere giusto il tempo di diventare morbide e rilasciare un sugo dolce che servirà per colorare in modo naturale il semifreddo.

E’ un dessert semplice eppure mentre assaggio la panna della preparazione penso alla vita, che è bella ma senza panna montata non sarebbe la stessa cosa.

Ho alternato uno strato di panna mescolata con sugo, uno di ciliegie a pezzetti e uno di sola panna. Per la base ho montato la panna, aggiunto il liquido delle ciliegie e ciliegie a pezzetti. Ma tu puoi scegliere di fare un solo tipo di strato o cambiarli a tuo piacere.

Monta la vita come se fosse panna, vedrai che risultato.

Buona cucina, Monica

Semifreddo panna, ciliegie, vaniglia. E della forma che hanno i ricordi estivi

Semifreddo panna, ciliegie, vaniglia. E della forma che hanno i ricordi estivi

Consigli

Prima che la stagione delle ciliegie finisca, ne metto un po’ in congelatore, denocciolate ma crude. Pronte all’uso ogni volta che servono.

Ho utilizzato uno stampo rettangolare ma tu usa quello che hai o preferisci. In fondo si tratta di panna montata, se vedi che per riempire il tuo stampo serve più panna, ne monti un po’ di più.

Tieni le fruste d’acciaio e la panna nel congelatore per una ventina di minuti prima di montare la crema.

Ricetta

Per 6 persone
Stampo rettangolare


Panna fresca da montare, 400 g
Ciliegie, 200 g
Estratto naturale di vaniglia, circa 3 cucchiaini
2 cucchi di zucchero


Procedimento


Dopo avere eliminato il nocciolo, cuoci le ciliegie con due cucchiai di zucchero e un cucchiaino di estratto naturale di vaniglia. Cuoci fino a quando le ciliegie sono morbide, circa 15 minuti a fiamma medio-bassa. Spegni e lascia raffreddare.

Monta 60 g di panna con ½ cucchiaino di estratto di vaniglia.

Fodera uno stampo con pellicola trasparente in modo che fuoriesca dallo stampo, stendi la panna sul fondo (sarà il primo strato, quello che vedi una volta capovolto lo stampo), metti in congelatore per circa 30 minuti.

Sminuzza qualche 1/3 delle ciliegie e disponile sullo strato di panna congelato. Riponi in congelatore.

Monta 140 g di panna con 1 cucchiaino di estratto di vaniglia. Versa la panna sopra le ciliegie e riponi in congelatore per circa 30 minuti.

Per l’ultimo strato monta gli ultimi 200 g di panna fresca, aggiungi il succo delle ciliegie a cucchiaiate, mescola delicatamente per non smontare troppo la panna, aggiungi i pezzetti, mescola ancora e disponi l’ultimo strato di crema nello stampo. Riponi nel congelatore.

Tieni il dolce al freddo fino al momento di servire.

Prima di rovesciare lo stampo sul piatto da portata, tira leggermente i bordi di pellicola per staccarla, poi appoggia il piatto sul fondo dello stampo e capovolgi.

Elimina stampo e pellicola, decora con ciliegie fresche o cotte, foglie di menta, ciuffi di panna o quello che vuoi.

Il semifreddo è pronto per essere tagliato a fette pochi minuti dopo averlo tolto dal congelatore. Se avanza qualche fetta, riponi in frigorifero. Non avendo utilizzato addensanti si scioglie in fretta.

Semifreddo panna, ciliegie, vaniglia. E della forma che hanno i ricordi estivi

Semifreddo panna, ciliegie, vaniglia. E della forma che hanno i ricordi estivi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here