Rifreddo di prosciutto cotto e parmigiano, ricetta senza glutine

Quando mi resi conto che era tempo di mettere la testa a posto e diventare azdora di una famiglia tutta mia, feci due cose.

Tinsi i capelli che, si sa, gli uomini preferiscono le bionde ma sposano le more.


Il detto nacque e si diffuse dal 1953, dopo l’uscita del film di Howard Hawks Gli uomini preferiscono le bionde (Gentlemen Prefer Blondes) con Marylin Monroe.


E comprai una zampognera.
In Emilia non puoi pensare che qualcuno si innamori seriamente di te se non possiedi il tegame per cuocere zampone, cotechino, bondiola e galantina di cappone.
O il rotolo di polpettone di prosciutto cotto, cugino di secondo grado della galantina.

Sto scherzando. Quando mi sono sposata ero già mora da anni.
E la zampognera è venuta dopo.

Tu la possiedi una zampognera?

Rotolo di prosciutto cotto: la ricetta

Di ritorno da un pranzo con sua madre, il mio Mr. Bolognese dice d’avere assaggiato un rotolo buonissimo. Premetto che mia suocera è una delle cuoche più brave che abbia mai conosciuto. Una vera perfezionista di sapori e impiattamenti.
Oltre che Gran Maestra nell’arte del ricevimento.

Però non è il tipo di cuoca che apre il suo libro delle ricette con entusiasmo.
Capisci bene che da questo punto di vista, tra me e lei, c’è un abisso a dividerci.
Io, le mie, le pubblico sul blog.

E infatti possiedo solo due delle sue fantastiche ricette. E pasticciona come sono, una l’ho pure persa tra i miei mille fogli. Ovviamente non ho avuto il coraggio di confessarlo e richiederla (è anche campionessa mondiale nell’arte del riordino).
Sto aspettando che quelle preziose note decidano di (ri)emergere dal caos.

E di come l’ho avuta

Sono entrata in possesso della ricetta chiedendo, come sempre in questi casi, a Mr. Bolognese di fare da intermediario. Tempo pochi giorni e arriva un foglietto con gli ingredienti. Senza procedimento scritto, quello è stato affidato a voce a mio marito.
Incasso metà del premio e aspetto perché -secondo me- manca qualcosa.
La pazienza è la virtù dei forti, sei d’accordo?

Ora, sono in grado di affermare che il rotolo di prosciutto cotto ha affinità con la galantina emiliana, sia per consistenza sia per cottura. L’esecuzione della ricetta non è difficile, anzi; è il sapore che, forse, ricorda i piatti buoni e saporiti di una volta.

La ricetta è di un’amica di mia suocera e, pare, furoreggi nelle cucine bolognesi di vecchia scuola. E’ un ottimo piatto emiliano a base di prosciutto cotto e parmigiano reggiano.
Puoi consumarlo freddo con maionese e insalata di stagione; tiepido con il contorno che preferisci (piselli, patate al forno); infine caldo, magari ripassato al forno o in padella -già tagliato a fette- coperto di formaggio e accompagnato dal purè.

E’ un ottimo secondo piatto che puoi servire anche in occasione di una festa o del pranzo della domenica. O nel cestino del picnic.

Tutti a bordo della zampognera, si parte!

Monica

Rotolo di prosciutto cotto e parmigiano, ricetta senza glutine

Consigli

Se non hai una zampognera, scegli una pentola larga e modella il tuo rotolo in modo che possa entrare nella pentola ricoperto d’acqua. Prendi le misure del tegame che intendi usare e fai il rotolo lungo abbastanza da potere essere adagiato sul fondo (anche se riempiendo il tegame di acqua, si solleverà).

Se dimezzi le quantità, il rotolo può sfamare 4 persone.

Puoi congelare e consumare quando vuoi, io lo metto in freezer già tagliato a fette.

Ricetta


Per 6 persone, circa
Ingredienti


prosciutto cotto, 300g
parmigiano reggiano grattugiato, 300g
uova normali, 3


Procedimento


Passa al mixer il prosciutto cotto e trita finemente.

In una ciotola mescola e impasta tutti gli ingredienti con le mani.

Stendi un foglio di alluminio e uno di carta forno abbastanza grandi da poterci chiudere dentro il rotolo.

Metti il composto sul foglio di carta forno e aiutati con le mani per dargli la forma del polpettone.

Avvolgi nella carta forno ripiegando i lembi di carta sotto il rotolo.

Avvolgi questo rotolo nella carta alluminio e sigilla le due estremità in modo che tengano il rotolo in forma.

Metti in un tegame, copri d’acqua calda e cuoci sul fornello a fiamma media e tegame semicoperto per circa 45 minuti.

Rotolo di prosciutto cotto e parmigiano, ricetta senza glutine

Spegni e facendo attenzione a non bruciarti, togli il rotolo dal tegame.

Fai attenzione, in questa fase è ancora morbido anche se perfettamente cotto.

Appoggialo su un telo da cucina pulito e lascia raffreddare del tutto prima di eliminare le carte e tagliare a fette.

Si conserva in frigorifero per diversi giorni.

Rotolo di prosciutto cotto e parmigiano, ricetta senza glutine

Rotolo di prosciutto cotto e parmigiano, ricetta senza glutine

2 COMMENTS

  1. Questo lo provo subito.
    Tra l altro in queste giornate novembre ci sta proprio un confort food così .
    E filippo vivrebbe di prosciutto cotto e parmigiano.

    • Spero che questa ricetta sfiziosa e di facile esecuzione non ti deluda. In questi giorni di freddo “maggembre”, l’ho servito più caldo che freddo (scaldato nel tegame, con formaggio e funghi… che 3 etti di parmigiano non mi sembravano abbastanza 😂). Poi mi saprai dire, un bacio. Monica

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here