Tradizioni di famiglia e stagioni. Ricetta dei biscotti alle noci

Puntuale come la prima nebbia d’autunno che avvolge la pianura padana, arriva la telefonata dei miei genitori.

Ogni anno, quando arriva la stagione delle noci nuove, fanno una bella scorta per tutto l’anno e pensano sempre anche a me. E non appena portano a casa il grande sacco, mi avvertono che un prezioso bottino mi attende a casa.

Perché la casa dove sei nata, anche quando sei andata via da giovane, anche se sei sposata da cent’anni, è -e resterà per sempre- casa.

E’ una tradizione di famiglia quella di acquistare le noci per tutto l’anno. Mia mamma le conserva in cantina, dentro ad un enorme sacco. Un po’ alla volta le utilizza in cucina. Spesso ne preleva manciate generose, le sguscia poi le sistema dentro alle sue ciotole di vetro. Pronte per essere mangiate durante le partite a carte nei giorni d’inverno, senza dovere interrompere il gioco.

Io preparo soprattutto dolci e biscotti. Questi biscotti alle noci sono senz’altro i miei preferiti. Da poco ho iniziato anche a tritarle finemente per farne una farina grossolana che uso come base di crostate e cheesecake.

Praticamente sta diventando una nuova dipendenza e magari te ne parlo in un prossimo post. Ma oggi, biscotti alle noci!

Monica

Tradizioni di famiglia e stagioni. Ricetta dei biscotti alle noci

Consigli

  • A volte, invece dello sciroppo d’acero, aggiungo 1 cucchiaio di nocino.
  • Se non hai sciroppo d’acero o nocino, aggiungi altri 2 cucchiai di zucchero di canna.
  • Non conservarli in un contenitore ermetico o perdono la croccantezza.
  • Se usi metà burro salato, oltre che da colazione e merenda, sono perfetti anche per l’aperitivo, ad esempio per accompagnare un buon prosciutto stagionato.
  • Puoi scegliere tra il burro salato o quello leggermente salato di Lurpak. A me piacciono entrambi 😉

Ricetta dei biscotti alle noci


per circa 30-35 biscotti


farina, 280 g
burro, 170 g
noci, 100 g (peso delle noci già sgusciate)
zucchero di canna, 100 g
sciroppo d’acero, 3 cucchiai
1 uovo
1 presina di sale


Procedimento


Trita finemente metà delle noci e grossolanamente l’altra metà.
In una ciotola capiente mescola tutti gli ingredienti secchi.

Poi aggiungi l’uovo, lo sciroppo e il burro a pezzetti.

Inizia ad impastare e trasferisci tutto su un piano di lavoro pulito.

Impasta e forma una palla. Avvolgi nella pellicola e lascia riposare in frigorifero per 1 ora.

Stendi l’impasto con un matterello ad una altezza di circa 4-5 mm. Forma i biscotti e cuocili disposti su una teglia coperta di carta forno, in forno già caldo (180 gradi, non ventilato), per circa 15 minuti o fino a che non sono dorati.

Lascia raffreddare su una grella perché si induriscano.
Si conservano a lungo in una scatola di metallo

Tradizioni di famiglia e stagioni. Ricetta dei biscotti alle noci

Tradizioni di famiglia

Il lessico famigliare è fatto, in parte, di tradizioni, abitudini e piccoli riti.
Nessuno ha bisogno di metterli in agenda, sono appuntamenti noti e condivisi.

Nella tua famiglia, hai qualche abitudine o rito consolidato?

Quella delle noci, una delle tradizioni della mia famiglia, dice molte cose di me e delle mie origini. Ad esempio che amiamo le noci 😉
Che seguo le stagioni in cucina perché sono stata abituata così fin da piccola.
Che ho radici che affondano in campagna, dove non si faceva la spesa tutti i giorni.
Una volta si facevano le scorte. Tutto quello che poteva essere conservato a lungo, veniva raccolto e messo via quando era STAGIONE. Quello che deperiva facilmente si cuoceva e si metteva sotto vuoto. Il pane si faceva una volta la settimana. E via dicendo.

Mia nonna faceva tutte queste cose e io ho imparato da lei.
Della tradizione delle noci, quello che forse amo di più è quel sentirmi ancora figlia, coccolata da un gesto che si ripete anno dopo anno e che, so già, un giorno mi mancherà terribilmente.


Sul blog trovi un po’ di ricette, dolci e salate, dove ho utilizzato le noci. Se vuoi dare uno sguardo, le trovi QUI


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here