Pere Volpine al forno e salsa al vino rosso di Romagna

Non pere e vino qualsiasi, ma Pere Volpine e Cagnina. Questa ricetta ha degli ingredienti che parlano romagnolo.

Certo, è una ricetta semplice. Di fatto devi cuocere le pere al forno nel vino. Eppure il risultato è stupefacente.

Se sei romagnolo come me, sai di quale alchimia parlo. Di quella che si crea nel forno tra pere Volpine e vino di Romagna, nello specifico Cagnina, un vino rosso e dolce da fine pasto, dove spesso si intingono ciambella e biscotti secchi. Se non hai mai assaggiato queste perine che in cottura assorbono l’aroma del vino, devi provarle.

Pere Volpine al forno e salsa al vino rosso di Romagna

Pere Volpine e Cagnina: la Romagna in tavola

Con l’arrivo del primo freddo, web e social si riempiono di torte a mille piani, glasse arcobaleno e fuochi d’artificio. E cosa ti offro io? Le pere volpine con Cagnina di Romagna.

Certo, non una ricetta per stupire.
Piuttosto una ricetta che ha il sapore e il calore di casa e della tradizione.

E con questo dolce, ecco servita anche un po’ della mia storia. E’ il profumo speziato delle sere novembrine quando la Sara cuoceva questo semplice dessert che avrebbe fatto compagnia agli adulti che giocavano a carte. In effetti a casa mia, il gioco delle carte è stato un passatempo di tante serate fredde. Quelle che rendono doppio il piacere di restare a casa tutti insieme. È anche un dolce che racchiude la quintessenza della Romagna, una terra rustica e genuina dove in tavola non mancano mai frutta e un bicchiere di vino rosso.

La Cagnina, la conosci?, è un vino rosso, dolce, corposo e di carattere. Come tutti i romagnoli. Le pere volpine sono una varietà di pere che ha origine sconosciuta e diffusa tra Romagna e Umbria. Oggi, purtroppo, è un frutto (quasi) dimenticato. Si può ancora trovare presso qualche contadino, dai fruttivendoli che vendono prodotti local (in fondo al post, dopo la ricetta) trovi tutte le caratteristiche di queste pere).

Un dolce talmente semplice da risultare memorabile.

Monica, buona cucina di stagione

Pere Volpine al forno e salsa al vino rosso di Romagna

Pere Volpine al forno e salsa al vino rosso di Romagna
Consiglio

Se non hai della Cagnina di Romagna, usa un Sangiovese giovane.

Se non trovi le pere Volpine, cerca altre perine da cottura.

Ricetta

Ingredienti
per 4 persone


1 kg di pere volpine
120 g di zucchero di canna
1/4 di litro di Cagnina di Romagna
qualche fiocco di burro
1 cucchiaino di maizena o di fecola di patate
qualche chiodo di garofano


Procedimento


Lava le pere e lasciale intere.

Metti in un pirofila da forno, cospargi con con zucchero, qualche fiocco di burro e irrora con il vino rosso, aggiungi 4-5 chiodi di garofano.

Cuoci in forno già caldo (180 gradi C, forno statico) per circa 20-25 minuti.

Lascia raffreddare fuori dal forno.

Togli le pere dalla pirofila e raccogli la salsa in un tegamino, dopo avere eliminato i chiodi di garofano e avere filtrato.

Usando un setaccio, aggiungi un cucchiaino di maizena mescolando, senza che si formino grumi. Metti il pentolino sul fornello e mescola per alcuni minuti per farla addensare.

Servi le pere calde o temperatura ambiente con la salsa calda a parte. Puoi accompagnare con gelato, panna montata, zabaione.

Pere Volpine al forno e salsa al vino rosso di Romagna


Lo sai che

Pere Volpine: La buccia è molto spessa e ruvida al tatto. Il colore di base è verde ma presenta una rugginosità diffusa che copre totalmente il frutto. La polpa è bianca e poco succosa. Viene raccolta in novembre, dopo le prime brinate. E’ un frutto molto rustico, adatta per un consumo particolare, soprattutto da cottura e da conserva. Si mangia crudo solo se viene fatto ammezzire come le sorbe. Il gusto di queste pere viene esaltato dalla cottura in un buon vino rosso, intere con la loro buccia, zucchero quanto basta e aromatizzate con cannella e chiodi di garofano. Il nome sembra sia dovuto al fatto che le volpi ne siano molto ghiotte (Archeologia Arborea)

Articolo disponibile anche in Eng

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here