La cucina della cura. Pasta con uva, pancetta e noci

Hai cura di te stesso?

Se penso alla vita, non credo sia possibile viverne una solo funzionale, senza piccoli gesti che aiutino a mitigare gli spigoli del vivere quotidiano. Anche cucinare un semplice piatto di pasta, uscendo dal classico repertorio dei cosiddetti piatti veloci, equivale ad avere cura di noi stessi.

Pasta con uva, pancetta e salsa di noci

Ricette funzionali, comfort food e di cura.

Tra le ricette funzionali e quelle del tipo comfort food, c’è un’altra categoria.
Le ricette per stare bene che possiamo inserire nel quotidiano senza che la preparazione impegni troppo tempo o rappresenti uno sgarro (troppo grande) alla regola.
Non implica il beneficio del comfort food, ma è un gesto di cura.

Conosco l’obiezione delle amiche che considerano il cibo soprattutto funzionale: il cibo che le rende felici è quello che le fa stare bene. Quindi è leggero, cioè non fa ingrassare, e la sua preparazione porta via il minimo indispensabile in termini di tempo e fatica.

Ognuno di noi ha la propria idea di benessere e felicità, per fortuna. E io non desidero far cambiare idea o confutare le certezze di nessuno.

Credo solo che una vita funzionale rischi di farci dimenticare il sapore dell’imprevisto e della scoperta, il piacere di un cambio di programma dell’ultimo minuto, la gioia di fare qualcosa di inutile e insensato per il solo piacere di farlo.

La cura in un semplice piatto di pasta.

Lo stesso penso di una dieta o di un regime alimentare funzionale, ossia basato sul principio di trattare il corpo come una macchina alla quale forniamo il mero combustibile necessario a vivere.

Noi non siamo macchine.
Per vivere abbiamo bisogno di regole, nella vita come in cucina ma, al tempo stesso, dobbiamo imparare a prenderci cura di noi. Non parlo dello sgarro che ci concediamo quando non ce la facciamo più dopo un regime funzionale troppo severo. Anzi, perdere il controllo davanti al cibo dovrebbe già suonare come un campanello d’allarme.

Il concetto di cura è diverso.
Non si tratta di un’abbuffata o di cedere al piatto più comfort food.
Piuttosto ha a che fare con il prendersi cura di noi pensando semplicemente a qualcosa che esca dal nostro ordinario. Invece di burro e oro o della pasta in bianco, che forse anche tu come me ami tantissimo, prova a chiederti: cosa ho voglia di mangiare?

Forse puoi partire da un ingrediente, poi scegliere una ricetta semplice, programmare quando cucinarla, sederti a tavola. Questa è la cura di cui non voglio fare a meno nella mia vita.

Salsa di noci

La ricetta.

Più che dai maccheroncini sono partita dalla voglia di usare un grappolo d’uva per condire la pasta. In realtà puoi usare il formato che preferisci.

Pensavo a un condimento con l’uva e così ho iniziato, mentalmente, a mettere e togliere ingredienti fino a quando con gli occhi della fantasia ho visto il piatto e quella visione era convincente. Non ho dovuto fare molte prove, il piatto è squisito e si prepara in un tempo molto ragionevole, adatto anche alle giornate più impegnative.

Si prepara in una mezz’ora, meno se decidi di non sbucciare l’uva, e non ha un sapore particolarmente dolce. La pancetta mitiga la dolcezza dell’uva, se usare quella dolce o affumicata vedi tu, secondo me stanno bene entrambe.

E le noci ridotte a salsa, frullando semplicemente i gherigli con parmigiano e un filo d’olio, avvolgono pasta e condimento in un abbraccio cremoso e saporito.

Deciso il condimento, ho pesato una porzione di maccheroncini e invece del solito burro e parmigiano o di burro e oro, in soli trenta minuti, ero a tavola. Ho mangiato il piatto assaporando ogni forchettata, godendomi i sapori novi, non avevo mai usato l’uva per condire la pasta, e il raggio di sole che accompagnava il pranzo.

Ricorda d’avere cura di te stesso.
Buona cucina, Monica

Keep in Touch

Per restare sempre aggiornato e non perdere nuove ricette e articoli, iscriviti alla newsletter di Tortellini&CO. Niente spam, solo cose carine.

Stai in Rete

Se ancora non lo fai, puoi seguirmi su Instagram e se cucini una mia ricetta condividi la foto taggando @tortelliniandco

Pasta con uva, pancetta e salsa di noci

Consiglio

Scegli un’uva da tavola e senza semi come la pizzuttella bianca.

Pasta con uva, pancetta e salsa di noci


per 4 persone
Ingredienti


maccheroncini, 240g
uva pizzutella, 30 chicchi
pancetta, 150g
noci, 10 (circa 60-70 g di gherigli sgusciati)
parmigiano reggiano grattugiato, 50g
limone, scorza grattugiata di mezzo frutto biologico
burro e olio d’oliva q.b.


Procedimento


Nel mixer da cucina metti le noci sgusciate, un paio di cucchiai di olio d’oliva, il parmigiano reggiano grattugiato e acqua quanto basta per ottenere una salsa fluida. Tieni da parte nel bicchiere del mixer e, se serve, prima di scolare e mantecare i maccheroncini aggiungi un mestolino di acqua di cottura della pasta.

Lava i chicchi d’uva e tuffali in un pentolino d’acqua bollente non salata per alcuni minuti. Poi scola e lascia raffreddare un paio di minuti prima di sbucciare i chicchi.

Se non hai voglia o tempo di fare questo passaggio, lava e asciuga bene l’uva e tieni da parte. E tuttavia, quando potrai, ti consiglio di preparare il condimento con l’uva sbucciata, il chicco prende più sapore e ne rilascia di più.

Nel frattempo riempi il tegame per la pasta con acqua calda, sala e porta a bollore. Quando lo raggiunge cuoci la pasta al dente.

Nel frattempo, in una padella sciogli un po’ di burro con olio d’oliva, aggiungi la scorza grattugiata del limone e la pancetta, dolce o affumicata a tuo gusto, l’uva e mescola per un minuto a fiamma vivace (prima foto sotto la ricetta). Se necessario sfuma con un mestolino di acqua per la pasta che hai proprio nel fornello accanto. Aggiungi 2 cucchiai generosi di salsa di noci, se occorre anche un po’ d’acqua per rendere fluido il condimento, mescola e spegni (seconda foto dopo la ricetta).

Scola la pasta e condisci nella padella dove hai preparato il condimento aggiungendo altra salsa di noci (e altra acqua, se credi). Mescola fino a quando il condimento non ha abbracciato tutti i maccheroncini.

Fai i piatti e servi con parmigiano grattugiato e quel che avanza della salsa a parte.

Condimento per la pasta

Salsa di noci

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here