Frittata al forno di cavolo nero, saporita e senza sale

E’ arrivata la stagione del cavolo nero!
Il cavolo nero è un ingrediente che utilizzo molto e che cucino in tanti modi diverse.
In famiglia piace a tutti (che tutti poi siamo il signor G, io e la nasona pelosa).
E così finisce per farci compagnia per quasi tutto l’inverno.

Lo utilizzo spesso nella preparazione di zuppe. A volte propongo il cavolo nero come contorno (avete mai fatto le chips al forno). E poi con le sue belle foglie scure preparo anche degli ottimi involtini. Ma questa volta, niente di tutto ciò!

Lo avete mai mangiato nella frittata? Cotta al forno? Questa ricetta per me è un po’ un jolly. Si prepara presto e bene. Si può cucinare in anticipo (meglio, prende anche più sapore). E’ una ricetta versatile che può diventare piatto unico/secondo con un contorno a fianco, o aperitivo. Infine, questa frittata alta e saporita -ma leggera- è ottima anche per la lunch box scuola/ufficio.

La frittata cotta al forno è più leggera ma altrettanto saporita di quella preparata in padella.

Monica

Consiglio

  • Per consumare la frittata come aperitivo o metterla nella lunch box per il lavoro, lasciate raffreddare e poi tagliate a cubi, così è anche più facile da mangiare.
Ricetta

Ingredienti
per 4 persone

teglia rettangolare, circa 18 cm


5 foglie di cavolo nero, grandezza media
1 porro
5 uova
g 60 di panna liquida o latte
4 cucchiai di olio evo
100 g di parmigiano reggiano grattugiato
1 cucchiaino di curcuma


Procedimento


Lavate e tagliate a pezzi il cavolo nero.

Cuocetelo in acqua bollente non salata per circa 5 minuti. Scolate e tenete da parte.

In una ciotola capiente sbattete le uova con olio d’oliva poi, aggiungete panna o latte, parmigiano, curcuma e il cavolo nero sbollentato. Mescolate ancora.

Versate tutto in una teglia unta con poco olio o foderata di carta forno bagnata e strizzata.

Cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 25 minuti o quando il centro della frittata diventa sodo.

Togliete dal forno e servitela calda e già tagliata in porzioni.

cavolo nero


Zuppe, minestre e vellutate: sono piatti per i quali confesso una vera preferenza. Mi piace portare in tavola le verdure di stagione. Sono piatti che costano poche pur avendo una loro certa eleganza rustica. Si possono prepare in anticipo o conservare nel surgelatore pronte all’uso. Oppure si possono preparare all’ultimo minuto. Serve poco tempo per mangiare sano senza rinunciare al gusto.

Tutte le mie ricette di minestre al cucchiaio le trovate QUI


 

Articolo disponibile anche in Eng

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here