Skip to content Skip to footer

Primi piatti

Spoja lorda burro e salvia
Spoja lorda burro e salvia e il senso della sfoglia
La spoja lorda, che letteralmente significa sfoglia sporca, è una pasta fresca ripiena tipica di Romagna. La minestra imbottita, altro nome della spoja lorda, nasce in brodo e come piatto del riciclo del ripieno avanzato da altre preparazioni. Ecco la ragione dell'aggettivo sporca (lorda): il ripieno era poco e bastava giusto per sporcare la sfoglia. Da quando…
Rosette al forno di nonna Sara
Rosette al forno con la ricetta di nonna Sara
Le rosette di pasta sono un primo piatto emiliano che ha origine nella città di Modena. In questa ricetta ritrovo tanti sapori della via Emilia: la pasta fresca all'uovo, quella tirata sul tagliere con il matterello, sottile e rugosa; un salume, in questo caso il prosciutto cotto; e l'immancabile salsa che accompagna tanti piatti della mia…
Triangoli ripieni e la cucina italiana
Triangoli ripieni per celebrare la cucina italiana
Dici pasta, in questo caso si tratta di triangoli ripieni, e il pensiero corre alla cucina di casa che, nel tempo, ha fornito il contributo più significativo alla nascita di un grande patrimonio nazionale. La cucina italiana è l’arte culinaria che prende forma nel corso dei secoli e si basa su modelli alimentari comuni ma anche…
Balanzoni pasta ripiena di Bologna
Balanzoni di Bologna: storia e ricetta
“Volevo chiederle se avesse informazioni sulla datazione della ricetta dei Balanzoni, oggi piatto molto diffuso nei ristoranti bolognesi, ma che da bolognese quale sono non ricordo di avere mai mangiato da bambino” (mail firmata). Per raccontare la ricetta dei Balanzoni, un tortellone di sfoglia verde ripieno di ricotta, mortadella e Parmigiano, ho preso spunto dalla email…
Gnocchi di zucca
Gnocchi di zucca (senza uova) con radicchio e taggiasche
Nel linguaggio familiare di un tempo, credo più di adesso, si usava dire "sei una zucca" o anche "sei un zuccone/una zuccona". L'espressione aveva duplice significato. Poteva indicare sia una certa durezza di comprendonio che testardaggine. Quando ero piccola, di fronte alla mia ostinata resistenza a fare/non fare qualcosa, accadeva che mamma mi dicesse "sei proprio una…
Maltagliati pomodoro e Parmigiano
Maltagliati al pomodoro e gli avanzi della sfoglia
I maltagliati al pomodoro sono un piatto della memoria. Io li ricordo come strapponi, mio marito come stianconi (la ricetta dei maltagliati è stata depositata con questo nome presso la Camera di Commercio di Bologna). Anticamente era la pasta delle famiglie contadine dell'Appennino Bolognese ed era un piatto tipico della cucina povera composto da una sfoglia di…
Strozzapreti romagnoli
Strozzapreti romagnoli: storia e ricetta
Gli strozzapreti sono una tipica pasta di Romagna: acqua e farina, senza uova. Conosciuti anche come lunghet, cioè lunghetti, per via del formato, sono una specialità gastronomica con una storia che merita di essere conosciuta. La storia dei Romagnoli strozzapreti Se lunghet rimanda semplicemente al formato lungo e sottile della pasta, l'etimologia della parola strozzapreti richiama la…
Gnocchi di melanzana
Gnocchi di melanzana al sugo di pomodoro e basilico
Guardo gli gnocchi di melanzana che riposano sull'essiccatoio. Il profumo intenso è un invito a tuffarli nella pentola d'acqua salata bollente. Ma devono riposare. Un po' come i sogni e i pensieri che avevo in testa e non sapevo d'avere. Ogni cosa richiede tempo, il tempo necessario. Di cose che amo e sogni che non sapevo d'avere La passione può…
Pesto alle erbe aromatiche e tagliolini di grano saraceno
Tagliolini di grano saraceno con pesto di aromatiche
Un pesto alle erbe, fresco e senza cottura, per condire dei tagliolini di grano saraceno che ho fatto tirando la sfoglia all'emiliana, cioè matterello e tagliere di legno, come si faceva una volta. La mia prima sfoglia con il grano saraceno Non è andata proprio benissimo. Non ti dico la delusione dopo aver atteso che si presentasse,…
Risotto agli stridoli
Risotto con gli stridoli, ricetta vegetariana di Romagna
Stridoli o strigoli. A casa mia si chiamavano strigoli. Nonna usava spesso questa erba spontanea. Con gli stridoli preparava un tipico ragù vegetariano, oppure il risotto ma anche la frittata, la schiacciata con le patate e la minestra di maltagliati in brodo di gallina. E li usava anche come ripieno dei tortelli. A me piacciono anche in insalata,…

© 2024 Tortellini&Co. All Rights Reserved.