Ricetta detox: il brodo leggero da bere

Il brodo fa bene. Da sorbire quasi come una bevanda calda.
Poco calorico e ricco di minerali come calcio, fosforo, magnesio, è l’ideale per qualche giorno detox. Disintossica da stress e rigenera, sorbito caldo è puro comfort food.

Il brodo leggero da bere si prepara come il brodo tradizionale ma non prevede l’impiego di carne. In questo modo avremo un brodo meno grasso e più leggero, appunto.

Io lo amo incondizionatamente. Lo consumo quando sono malatina, quando sono molto stanca o quando sono reduce da mangiate pantagrueliche. Mi restituisce energia, mi consola, mi guarisce e vedi mai che mi faccia perdere due etti… Non a caso è presente nella dieta di molte attrici e modelle.

Il brodo è entrato nelle tendenze food del 2015 e pare non avere nessuna intenzione di uscire dalla top ten, con buona pace di vegani e crudisti. Ne avevamo già parlato sul blog. La tendenza ha iniziato a dilagare negli States, dove si consuma addirittura come street food, sorbito caldo dentro grandi bicchieroni da-viaggio.

Questa sera ne berrò un paio di tazze, e non vedo già l’ora.

Monica

brodo di ossa

Consiglio
  • Il brodo si può congelare e consumare poco alla volta. Ad esempio mettendolo via in pratiche bottigliette da mezzo litro. Per un solo litro di brodo, mettete nella pentola abbondante acqua, un litro e mezzo circa, 2 ossa da brodo, 1 carota, 1 cipolla gialla e 1 costa di sedano. Una volta eliminate verdura e ossa e dopo avere filtrato il brodo, quel che resta è, appunto, circa 1 l di brodo.
Ricetta

Ingredienti
per 4 persone (circa 3 litri di brodo)


3 litri e mezzo di acqua
4 ossa di manzo
1 costa di sedano con foglie
1 carota
1 cipolla gialla


Procedimento


  • Lavate le verdure, pelate la cipolla lasciandola intera e mettete verdure, ossa e acqua in un tegame capiente.
  • Mettete sul fuoco, portate a bollore e poi abbassate il fornello. Lasciate sobbollire, quasi borbottare, il brodo per circa due ore con il tegame semi coperto.
  • Lasciate raffreddare il brodo coperto, senza togliere ossa e verdure dal tegame.
  • Quando è tiepido, eliminate verdura e ossa e poi lasciate riposare al fresco (in terrazza, ad esempio) per diverse ore o, meglio ancora, tutta la notte.
  • Poi filtrate il brodo con un setaccio per due volte. Assaggiate e, se serve, aggiustate di sale.
  • Il brodo è pronto. Io lo suddivido in bottiglie di plastica da mezzo litro e congelo. Ogni bottiglietta è per due tazze di brodo.

Articolo disponibile anche in Eng

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here