Usare il verde per creare un bosco domestico

È possibile trasformare un angolo di casa, del terrazzo o del giardino in un bosco?

Certo, con un po’ di fantasia, un paio di consigli e un garden per amico.
E se ti stai chiedendo per quale motivo dovresti fare una cosa tanto bislacca, la mia risposta è semplice: per divertimento.

Questo post è dedicato a chi è in cerca di un’idea per trasformare casa in un posto speciale: per un evento, per organizzare uno scambio di auguri o un brindisi.

Casa di campagna

Creare l'atmosfera del bosco in 4 mosse a casa tua o in giardino

Vita da blogger.

Prima dei consigli per trasformare casa, giardino e terrazzo (anche condominiale), lascia che faccia una breve premessa.

Quella del blogging è un’esperienza che finisce per riguardare molteplici aspetti, oltre che affascinante per le occasioni che offre. Grazie al blog, ho incontrato professionisti del mondo del food per un’intervista, ho scoperto territori e aziende partecipando a blog e press tour, e preso parte a tanti eventi. Grazie al blog, con la mia migliore amica siamo state protagoniste di una puntata di un programma dedicato ai piatti del cuore su Food Network.

Un altro aspetto che amo è l’allestimento di set fotografici per sessioni foto o video in collaborazione con aziende, per realizzare progetti a firma T&CO o, molto semplicemente, per scattare foto destinate al blog. Anche se non si tratta del mio lavoro, in questi anni non sono mancate occasioni lavorative. Ogni tanto poi mi avvalgo di fotografi e video makers per scatti professionali da condividere con i lettori del blog.

Quando succede, la prima cosa che penso è all’occasione e a cosa vorrei condividere, quale messaggio, emozione, con chi mi legge e cucina con me.

Dietro le quinte di un set.

Nel 2019 ho realizzato un set indoor/outdoor, usando la vecchia casa di campagna di famiglia che si trova alle porte di Bologna. Una dimora antica, circondata da un grande giardino. Si trattava di una sessione fotografica per le foto di Natale del blog di quell’anno.

Avevo scelto come simbolo la zuppiera, un oggetto dal sapore antico che fa pensare alle tavolate allegre, grandi, belle.

Fragile e ingombrante, la zuppiera è scomparsa dalle nostre tavole (peccato, no?), e il messaggio che volevo condividere era il seguente: invece di tenerli nelle credenze a prendere polvere, usiamo questi oggetti per rispolverare care memorie.
In fondo la tavola dove si mangia meglio è quella imbandita a minestra e ricordi.

Cucinare i piatti di famiglia usando vecchie stoviglie è un gesto d’amore, e di rispetto, verso chi è venuto prima di noi e un modo per trasmettere storie di famiglia e valori costruendo ricordi felici con le nuove generazioni.

Incontro spesso ragazzi senza passato che faticano a trovare la loro strada in quanto completamente privi di bussola. Ricordi e riti sono come le briciole della favola, aiutano a restare sul sentiero.

Zuppiera

Una zuppiera nel bosco.

E se la zuppiera chiama la tavola, che table setting scegliere per quell’oggetto antico e persino un po’ misterioso agli occhi dei bambini e delle nuove generazioni?
Pensai a una tavola outdoor incorniciata da un bosco e a un tempo sospeso.

Tra piante, piatti, candele, plaid, luci, trucchi e travestimenti, fu una giornata memorabile. Ad aiutarmi alcune amiche con le quali poi abbiamo condiviso il cibo fotografato.

Mi resi conto che la costruzione di quel set, comunque molto impegnativa, fu un grande regalo che feci al blog e a me stessa divertendomi e imparando.

Qui ti lascio alcuni suggerimenti pratici per trasformare uno spazio domestico in qualcosa che faccia pensare a qualunque posto tranne che a casa.

Naturalmente, a seconda dell’importanza dell’evento, del tuo tempo e delle risorse puoi decidere di intervenire su una parte, un angolo o l’intera superficie.
Oppure puoi realizzare tutto ciò affittando uno spazio all’interno di un garden.

A proposito di garden, a prescindere da qualunque avventura boschiva, ti consiglio di creare nel tempo una relazione di fiducia con un vivaio, soprattutto se ami le piante.
La mia avventura è stata possibile grazie a Manuela e Orazio della Flornova, un bellissimo garden a gestione familiare che si trova in provincia di Bologna dove, in passato, mi sono occupata dei corsi base per fare l’orto.

E ora immagina l’atmosfera che vorresti ricreare, per quale occasione e quante persone, leggi i consigli, se ne hai a tua volta scrivi nei commenti, e dai vita alla magia del bosco.

Creare l'atmosfera del bosco in 4 mosse a casa tua o in giardino

Come creare il tuo bosco domestico.

(E stupire famiglia e amici).

Progetta lo spazio.

Per prima cosa scegli lo spazio, la porzione, l’angolo da trasformare e prendi le misure (a occhio e anche con il metro).

Poi, munito di carta e penna, disegna il tuo bosco riempiendo lo spazio a disposizione: tutto deve essere collocato in modo da permettere agli ospiti di potersi muovere.

Con la bella stagione è tutto più facile ma se l’evento ha luogo in autunno, inverno o, magari, per Natale, la formula in piedi può essere la più giusta. Valuta se affittare qualche elemento da esterno per riscaldare.

Allestimento: il verde.

Contatta un garden e chiedi informazioni su piante da esterno e affitto delle stesse.
Il bosco che ho realizzato io era di tipo invernale e chiesi piante a cespuglio, con bacche tipo agrifoglio, piccoli abeti e simili.

Concorda giorno d’arrivo e ritiro e, se hanno difficoltà, fa come ho fatto io: occupati personalmente di ritiro e consegna.

Creare l'atmosfera del bosco in 4 mosse a casa tua o in giardino

Allestimento: oggetti.

Oggi i garden sono cambiati. Oltre alle piante c’è di più. Quasi tutti hanno una parte dedicata agli oggetti. Cerca e affitta portacandele, cesti di legno, lanterne e tutto quello che potrà servire per creare la giusta atmosfera. Ma anche ghirlande, rami d’abete (che nei garden vendono già tagliati per fare le ghirlande), palline e decorazioni.

Nei giorni precedenti, dedica tempo anche ai dettagli.
Stoffe per ricoprire completamente la tavola (se non ha sapore meglio camuffarla),sedie ed eventualmente il pavimento; foglie e rami che puoi raccogliere al parco. Tante foglie!

Ma anche tante candele, sia di giorno che di sera. In sicurezza, mi raccomando.

E se è inverno, plaid per tenere caldi gli ospiti (da impilare dentro alle ceste).

Per Natale non possono mancare i frutti del melograno, trovane più che puoi.

Allestimenti magici

Creare l'atmosfera del bosco in 4 mosse a casa tua o in giardino

Gadget e Menù.

Non dimenticare macchina fotografica usa e getta per stampare polaroid ricordo e, soprattutto, di creare un angolo speciale per fare le foto, dove tutti vorranno essere immortalati.

E le bolle di sapone, divertenti per grandi e piccoli.

Anche le coroncine da mettere in testa o da sistemare su tavoli e sedie che, vedrai, sono da effetto wow.

Se possiedi una pianta in vaso delle giuste dimensioni, prepara delle decorazioni e lascia che tutti si divertano. Oppure, al contrario fai trovare la pianta già addobbata e lascia che ogni ospite scelga una decorazione da portare a casa come ricordo. Io ho usato il limone che d’inverno alloggio nella vecchia casa.

Scalda gli invitati offrendo vin brulè o sidro di mele, che può essere alcolico o analcolico. Entrambi caldi e serviti in una classica zuppiera. Offri caraffe di cioccolata calda e piccole insalatiere colme di panna montata.

Non dimenticare sacchetti con caramelle e biscotti da portare a casa o distribuire agli abitanti del tuo bosco privato.

Se devi ricreare un sogno, fallo bene.

E come in un giardino, coltiva la creatività in tutte le direzioni (quasi citazione da Gianni Rodari). Buona vita,

Monica

Keep in Touch

Per restare sempre aggiornato e non perdere nuove ricette e articoli, iscriviti alla newsletter di Tortellini&CO. Niente spam, solo cose carine.

Stai in Rete

Se ancora non lo fai, puoi seguirmi su Instagram e se cucini una mia ricetta condividi la foto taggando @tortelliniandco

Creare l'atmosfera del bosco in 4 mosse a casa tua o in giardino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here