Il progetto

Ciao, mi chiamo Monica, sono nata a Imola -città di confine tra l’Emilia e la Romagna- e vivo a Bologna. Sono una studiosa di storia e una giornalista con una grande passione per il cibo, i prodotti tipici italiani e i viaggi del tipo slow e oggi scrivo per Tortellini&CO.
Quando è nato questo blog non sapevo nemmeno cosa significasse fare blogging e non avevo ambizioni da foodblogger (che non ho nemmeno oggi).

Tutto è iniziato quando ho iniziato a mettere ordine tra le ricette di famiglia, soprattutto di mia nonna Sara.
Ho pensato che volevo condividere quei piatti semplici e genuini e le storie di vita quotidiana legate a quelle preparazioni. Oltre a cucinare e leggere (molto, da sempre), la mia più grande passione è quella di scrivere. E visto che mi piace fare le cose con le amiche, in questi anni molte di loro mi hanno aiutata contribuendo con ricette e articoli. Con il passare del tempo ho capito che questo progetto andava rivisto. Alla fine del 2018 mi sono chiesta seriamente cosa volevo fare. T&CO era un diario con troppe anime per avere una vera identità. Per la prima volta ho deciso di fare un passo avanti e farlo diventare interamente mio.

Tortellini&CO è diventato il mio racconto. E’ il blog dove condivido ricette, storie del food e racconti di viaggio. Dell’Emilia-Romagna e non solo. Cucino piatti della tradizione bolognese e romagnola; sviluppo ricette originali seguendo le stagioni. Scrivo storie del food dedicate alle persone che hanno fatto della loro passione per il cibo una professione e dei prodotti Made in Italy. Condivido itinerari di viaggio in stile slow perché la bellezza dei luoghi e la bontà delle tipicità italiane non mi lasciano mai indifferente e mi piace assaporarli con calma.

Tortellini&CO parla di Bologna, la città dove vivo e della Romagna dove sono nata, di persone e territori che hanno un sapore autentico. E’ un ricettario pieno di pagine e fogli volanti, le ricette di mia nonna che ho trascritto in un quaderno a righe (e che ho pubblicato in due libri di cucina). E’ una passeggiata lungo la via Emilia. Una sera d’estate davanti al mare, Adriatico naturalmente, un pomeriggio d’autunno passato a raccogliere foglie e castagne nei boschi dell’Appennino. Il mio stile è educato, sobrio, pulito. Nella vita ho un approccio green. Non butto nel pianeta quello che non vorrei trovare nella mia borsa. Amo le stagioni. Le colazioni del weekend e le merende preparate in casa; le tavole semplici dove non mancano mai i fiori; i mercati vintage e quelli dei fiori.


Ho pubblicato due libri di cucina, in entrambi sono co-autrice. Il primo si intitola Presto ch’è pronto. Ricette tradizionali dell’Emilia-Romagna (e non solo) che puoi vedere QUI. Poi è arrivato Kitchen Notes, illustrato e scritto in inglese. Questo libro ha raggiunto l’obiettivo di pieno finanziamento su Kickstarter (26mila sterline) diventando Project We Love.


 

Qualcosa di più su di me

MONICA

Sono nata e cresciuta in Romagna. Terra di ortaggi e alberi da frutto, di pasta fresca e ragù, di mare-pianura-collina che strizza l’occhio alla Toscana.
Vivo a Bologna dove cucino, scrivo, leggo. Non sempre in quest’ordine.

food blogHo un passato di varie e un presente di eventuali che cucino per condire il futuro. Ho in tasca un dottorato di ricerca in Storia e Informatica, un tesserino da giornalista (sono iscritta all’ordine dell’Emilia-Romagna) e qualche intervista indimenticabile. Per oltre un decennio ho fatto l’editor per Il Mulino (settore riviste). Oggi sono libero ricercatore dell’Università di Bologna e mi occupo di temi che riguardano la Storia contemporanea e la Storia dell’Alimentazione. Ho ideato e organizzato la prima edizione della Fiera Agricola del Santerno, un evento che il primo anno ha avuto 20.000 visitatori. Da quando ho trasformato una casa di famiglia in un Room&Breakfast, ho fatto della colazione una professione. L’orto è un sogno che ha già un piedi fuori dal cassetto. Nel frattempo seguo corsi di cucina: sapere di non sapere è il mio motto!

 

Per consigli, commenti o collaborazioni, scrivimi:  mail@tortelliniandco.com

Articolo disponibile anche in Eng