Pesche bianche aromatizzate + gelato: il dessert dell’estate!


Prima che vi inoltriate nella lettura, mettiamo in chiaro un punto: le pesche bianche sono cotte. E si lo so, uno dice e scrive frutta cotta e il pensiero vola all’inverno e alle mele cotte al forno.

Ma qui l’inverno non c’entra proprio nulla. Tutt’altro! Questa ricetta è sì frutta cotta ma, a differenza delle mele, restano sode e compatte. Perfette per essere servite con del gelato. Ricetta estiva per servire un bel dessert anche all’ultimo momento.

Pesche bianche aromatizzate + gelato: il dessert dell'estate!

I bambini? Tutti a letto!

La prima sbollentata serve per eliminare la buccia delle pesche bianche. Poi devono essere tuffate in uno sciroppo fatto con rosmarino, zucchero e vodka. Sia chiaro, si tratta di un quantitativo di alcol a prova d’astemio, giusto un po’!

Se però le pesche bianche devono essere gustate anche dai bambini, potete sostituire vodka e rosmarino con succo di ananas, ad esempio. Oppure cuocerle in un semplice sciroppo di acqua e zucchero.

Pesche bianche: profumo d’estate e le cose che cambiano

Pesche, albicocche, prugne, fichi, anguria e melone sono tra i frutti dell’estate che preferisco!

Che buone le pesche, vero?! Peccato che non ci siano più le pesche di una volta. La campagna romagnola era ed è un inno alla frutta. Solo che ad essere cambiata non è tanto la frutta, quanto gli alberi. Molti agricoltori, sebbene a malincuore, nel tempo hanno dismesso le varietà di frutti le cui caratteristiche non si conciliano con i tempi dell’industria e della distribuzione alimentare.

Pesche bianche aromatizzate + gelato: il dessert dell'estate!

Che frutta mangiamo?

Se ho una varietà succosa e dolcissima che deperisce in fretta dopo essere stata raccolta, non mi conviene coltivarla. Lo stesso vale per quelle più delicate che si ammaccano facilmente.

Mettiamoci, per un attimo, nei panni di un contadino. Per quale motivo coltiviamo? Per vendere. La frutta, una volta raccolta, deve compiere un lungo viaggio verso le aziende trasformatrici o i punti vendita della grande e media distribuzione. Sui banchi dei supermercati serve un bel frutto integro e, in generale, sodo e compatto. Ecco perché è facile sentir dire: la frutta non sa più di niente o non c’è più la frutta di una volta. E lo stesso potremmo dire della verdura. Ma di questa magari ne parliamo in uno dei prossimi post.

Un po’ alla volta si è arrivati ad una grande omologazione delle varietà di alberi da frutto. Privilegiando non le varietà più buone ma quelle più RESISTENTI al trasporto.
E noi cosa possiamo fare? Qualcosa. Tipo cercare -ad esempio- i contadini più vicini al nostro luogo di residenza che non si sono piegati, o non del tutto, e ancora resistono alle logiche del mercato. Per tutti quelli che sono curiosi di conoscere le varietà di pesche e peschi antichi, ecco un LINK interessante.

Se conoscete aziende agricole che fanno scelte contro corrente e volete segnalarcele o, al contrario, se cercate nomi di aziende o reti di produttori alternativi, scrivete una mail a: mail@tortelliniandco.com. 

Di questo argomento, cosa ne dite se parliamo ancora? Aspettiamo un segnale via Facebook o Instagram!

Ricetta con le pesche bianche

Tra pesche precoci e tardive, a polpa bianca o gialla, a buccia liscia o vellutata… ho scelto una pesca noce a polpa bianca. Si tratta di sbollentarle per pelarle più facilmente e poi buttarle nello sciroppo bollente per pochi minuti. Aggiungete del gelato e il dessert è servito!

Pesche bianche aromatizzate + gelato: il dessert dell'estate!

Consigli
  • Dopo avere cotto le pesche, non buttate lo sciroppo! Potete filtrarlo e metterlo in una bottiglia. Potete aggiungerlo allo yogurt o all’impasto di una torta. La bottiglia si conserva in frigorifero per diversi giorni.
  • Se preferite sostituite il rosmarino con il basilico e la vodka con il rum.
  • Lo sciroppo può essere fatto anche solo con acqua e zucchero oppure acqua, zucchero e succo di frutta.
  • La pesca cotta può essere conservata in frigorifero per alcuni giorni.
  • Se le mettete in vaso, potete portarle con voi dove volete: spiaggia, picnic, lago… Sono buone anche senza gelato!

 

Pesche bianche aromatizzate + gelato: il dessert dell'estate!


Ingredienti


1 pesca a persona
sciroppo:
1 l di acqua
100 g di zucchero di canna
10 ml di vodka
1 rametto di rosmarino


Procedimento


Lavate le pesche e praticate una incisione a croce nella buccia, alla base della pesca. Tuffatele in acqua bollente per 3 minuti.

Scolate ed eliminate la buccia.

Preparate lo sciroppo sciogliendo lo zucchero nell’acqua e poi aggiungendo vodka e rosmarino. Quando bolle, tuffate le pesche per alcuni minuti. Scolate con una ramina. Lasciate raffreddare prima di servire.

Pesche bianche aromatizzate + gelato: il dessert dell'estate!

Pesche bianche aromatizzate + gelato: il dessert dell'estate!