Mini guida all’estate bolognese: 9 cose da vedere, fare, mangiare


State pianificando qualche giorno a Bologna?
Vivete a Bologna e siete alla ricerca di qualcosa di “diverso” da proporre agli amici? Gli amici sono in vacanza e voi siete soli?

In questo post dedicato all’estate bolognese, troverete cose -note e meno note- da vedere, fare, mangiare.

Anche in agosto. E anche da soli.

Bologna la Dotta, la Rossa, la Grassa

Bologna “La Dotta, La Rossa, La Grassa”.
Dotta, per la sua Università, la più antica del mondo occidentale.
L’aggettivo Rossa fa riferimento al tipico colore di palazzi, portici e tetti bolognesi.
La Grassa racconta di quel “mangiar bene” che tradizionalmente, da secoli, si associa alla città.

La città rossa

Bologna, conosciuta anche come la città felsinea (da Felsina, il nome che gli Etruschi diedero al primo insediamento di cui si hanno notizie), è la capitale dell’Emilia-Romagna. Una regione i cui prodotti sono noti ovunque nel mondo: Parmigiano Reggiano, Aceto balsamico di Modena, Mortadella di Bologna, Prosciutto di Parma. Per non parlare dei piatti che qui hanno le loro origini: tortellini, tagliatelle al ragù, piadina, gnocco fritto…

Il centro della città, comodamente visitabile a piedi, oltre ad essere intenso e struggente come una canzone di Lucio Dalla, è ben conservato: se è ancora ben visibile l’antico impianto romanico, il lascito medievale è imponente.
A volte, soprattutto di sera o nei pomeriggi assolati, mi emoziono mentre cammino piano circondata da tanta bellezza. Il Medievo è lì, a portata “d’occhio” nei portici, nelle torri, in alcune piazze e palazzi.

Guida all'estate bolognese: cose da vedere/fare/mangiare

Io, “l’insider”

Vivo nel centro di Bologna da circa 20 anni. Ho cambiato diverse case e diverse zone ma non ho mai lasciato il centro. Amo l’atmosfera vivace ma non caotica della città. Nonostante gli anni, ancora oggi mi stupisce la gran quantità di cose da vedere. Mentre cammino mi piace guardare i bei palazzi, i giardini che si aprono all’improvviso dietro un portone, le piazze e i portici che proteggono da sole e pioggia. Quante chiese e musei da visitare! Quanti locali dove vorrei andare per assaggiare piatti della cucina bolognese tradizionale e non.

La stagione migliore per visitare Bologna è… sempre.
Ogni stagione vi accoglierà e regalerà colori e sapori diversi ma tutti imperdibili.
Se pensate ad una gita nel mese di agosto, meglio prendere nota di un paio di cose.

Bologna è una città d’arte ma non è come Venezia o Firenze. Qui in agosto molte attività chiudono per ferie. Il caldo estivo, soprattutto quello di agosto, possono essere molto severi: portate sempre con voi una bottiglietta di acqua e scegliete un hotel con aria condizionata 🙂


Ciò detto, l’estate bolognese è vivace e ricca di eventi. Come si può vedere dal programma completo: QUI.


La mia personale mini guida all’estate bolognese è ispirata ad un ritmo lento, in sintonia con la città che in estate, e soprattutto in agosto, è rallentato e piacevole.
E’ un programma che non necessita alcuna pianificazione (no-stress!) e offre spunti per prendersi cura di sé. Una delle cose belle dell’estate.

Cosa ne dite di diventare turisti per un giorno con la mini guida Tortellini&CO?

Monica

Guida all’estate bolognese


Cose da vedere
  • Visitate il centro storico a piedi. Naso all’insù.
    Non mancate di visitare la bellissima piazza Santo Stefano e il misterioso complesso delle Sette Chiese.

  • La finestrella segreta: affaccia sul vecchio canale delle Moline in via Piella. In un attimo vi sentirete come a Venezia. Si tratta di una delle antiche vie d’acqua che, un tempo numerose, attraversavano la città. Oggi sono state quasi tutte interrate e, anche per questo, non perdete l’occasione di affacciarvi sul passato della città. Altre finestrelle: via Oberdan e via Malcontenti. Come si trovano: cercate lungo i muri della strada e quando trovate uno scuro, apritelo.

Poi foto del vostro faccione con sfondo finestrella da pubblicare su Instagram usando l’hashtag: #tortelliniandco 😉


Cose da fare
  •  Shopping nei bei negozi del centro storico. Soprattutto in agosto, quando molti negozi chiudono, consiglio la zona di via Indipendenza e del Quadrilatero. Galleria Cavour per chi ama e cerca il lusso.
  • Un tuffo nel Medioevo… virtuale. Ricostruzione in 3D, basata su fonti storiche autentiche, per una esperienza che non dimenticherete, garantisco. L’ho provata per voi e l’ho trovata FANTASTICA. La Macchina del Tempo vi aspetta in Via Zamboni a pochi passi dalle due torri.

Info: http://www.lamacchinadeltempo.eu/home
Via Zamboni 7
Mon. To Fri.: 10am-7pm
Sat.: 10am-10pm
Sun. & Holiday: 10am-8pm

  • Il cinema ritrovato: cinema all’aperto in Piazza Maggiore sorseggiando una bibita o degustando un gelato mentre sullo schermo (il più grande d’Europa) proiettano film vecchi e nuovi. Troppo bello.

Info: www.cinetecadibologna.it/cinemaritrovato/home.htm


Cose da fare a due passi dal centro
  • Un tour in Vespa sui colli bolognesi. Se volete vivere come un local, sappiate che sarete “veri bolognesi” solo dopo un giro in 50 special sui colli bolognesi, come -non a caso- cantava Cesare Cremonini.

Info e prenotazioni: https://www.bolognawelcome.com/home/find-book/vespa-tour/

  • I colli bolognesi sono un fuori porta facilmente raggiungibile.
    Se parlate con un vero bolognese, vi racconterà di come -fino a qualche anno fa- le serate d’estate si passavano sui colli. Poi, a parte qualche ristorante, le luci si erano un po’ spente. Finalmente è arrivato Rudere Bar & Grill. Esperienza estiva della birreria Rude, è l’offerta che mancava. Potrete brindare al tramonto, ascoltare musica dal vivo, godere del cinema all’aperto e, udite udite, usare una delle griglie a disposizione per una serata in puro stile BBQ. Sulla loro pagina facebook troverete un video-guida con le indicazioni per raggiungere il locale con facilità.

Via Gaibara, 1, 40136 Bologna BO
Tessera obbligatoria: 5 euro (a fin di bene, quindi informatevi, fatela e bona lè (come si dice a Bo).
Info: https://www.facebook.com/ruderebo/


Cose da mangiare (e posti da vedere)
  •  Mercato ritrovato: mercato contadino con produttori locali e possibilità di mangiare in loco. Ha luogo nella piazzetta Anna Magnani e nella piazza Pasolini. Io ADORO: faccio la spesa, prendo un aperitivo -o ceno- in un angolo del centro storico che merita.

Lunedì, 5pm-9.30pm, Piazzetta Pasolini e piazzetta Anna Magnani
Il mercatò non si svolgerà la settimana di Ferragosto
www.facebook.com/pg/mercatoritrovato/

  • Sere d’estate e posti insoliti.
    Sotto la scalinata del Pincio, zona Montagnola, troverete un piccolo food truck che si chiama Pancake The Burger Box ed è parcheggiato nell’area della velostazione Dynamo.
    Se siete panino-lovers alla ricerca di burghers di qualità, qui sazierete la vostra fame. Oltretutto potete letteralmente costruire il vostro burgher scegliendo taglia e sapori. Ingredienti “locals” e super selezionati trovano degna accoglienza nel gentile abbraccio di un buonissimo panbrioche artigianale.
    Il team di Pancake è d’origine romagnola, altro valore aggiunto.
    Infine, i panini sono sia per carnivori sia per vegans.
    Per i bolognesi: potete ordinarlo via Sgnam ma io consiglio di andare e mangiare in loco.

Pancake The Burger Box,  6.30pm to 10pm, Via dell’Indipendenza 71/Z
Info: https://www.facebook.com/pancakebologna/