Gelatini vegani casalinghi: tanta frutta per tutti i gusti


Gelatini vegani?
Sento già il borbottio di qualcuna tra voi che si chiede se uno degli ultimi blog per onnivori stia per fare il “grande salto” e diventare vegan-crudariano.
Risposta: NO. Una risposta che, mi pare, non lascia spazio ad alcun dubbio.

Piuttosto siamo in agosto, al culmine della stagione più bella per la frutta. In questo momento dell’anno è dolce e succosa e ancora calda dei raggi del sole che l’han fatta maturare. Stagione perfetta per le confetture, no? Oppure per fare dei gelatini casalinghi alla frutta!

A questa frutta non serve aggiungere zucchero o panna per dolci o altro per rendere i gelatini invitanti. Basta solo abbinare la frutta in modo che le combinazioni siano golose e i colori ben mescolati.

Gelatini vegani casalinghi: tanta frutta per tutti i gusti

Gelatini vegani casalinghi: tanta frutta per tutti i gusti

Perchè questi gelatini sono vegani?

Come dicevo non ho aggiunto zucchero, ne bianco ne di canna ma, in alcuni, solo sciroppo d’acero. Qua e là ho utilizzato granella di nocciole o cioccolato fuso per decorare e renderli più belli. Altri, infine, sono pura e semplice frutta frullata e mescolata.

I gelatini vegani sono coloratissimi e divertenti da servire su un vassoio pieno di ghiaccio (in modo che anche il più lento degli ospiti riesca a mangiare il suo prima che si sciolga!).

Voi direte: grazie ma sono certa di impazzire meno a fare un dolce. Sbagliato! Potete decidere di fare solo uno o un paio dei gusti che propongo. 10 minuti di frullatore, freezer e via.

Se poi come me siete un po’ delle fissate-maniache e volete sbizzarrirvi negli abbinamenti, la parola d’ordine è organizzazione! Scegliete frutta e abbinamenti. Poi lavate tutta la frutta e sbucciatela. Fila di stampini davanti a voi, pronti all’uso, e frullatore spianato.
Si, dovrete risciacquare sotto acqua corrente il frullatore dopo averlo usato, ma trattandosi di frutta basta un passaggio veloce sotto l’acqua e sarete di nuovo pronte in un frullar di lame.

Questi che ho chiamato gelatini sono tipo ghiaccioli ma con la consistenza del sorbetto.

Gelatini vegani casalinghi: tanta frutta per tutti i gusti

Consigli

  • Negli abbinamenti ho usato il segno + per indicare che i gusti sono separati. Questo significa che prima di aggiungere il secondo (o terzo gusto), bisogna aspettare che il primo sia congelato
  • La congiunzione e indica che i frutti sono mescolati tra loro: cioè ho frullato tutto insieme!
  • Le decorazioni sono aggiunte dopo che la polpa di frutta è stata messa nello stampo
  • Per rendere più fluida la consistenza dei gelatini, aggiungete acqua per un effetto vegan 100%, oppure un paio di cucchiai di yogurt.
  • Le dosi dipendono molto dai vostri stampi. I gelatini non sono una scienza esatta, andate un po’ a occhio. Tanto non si butta nulla: quel che avanza mettetelo in bicchieri bassi tipo coppette, congelate e, di tanto in tanto, rimestate perchè diventi tipo granita.
  • Quanto sciroppo d’acero si deve aggiungere? Ho aggiunto 1 cucchiaio abbondante a bicchiere di frullatore. Assaggiate! E poi decidete!
  • Dove non ho indicato l’aggiunta di acqua/bevanda di riso o yogurt, significa che non devo aggiungere nulla? Non proprio. Anche qui, dipende da voi!

Gelatini vegani casalinghi: tanta frutta per tutti i gusti

Abbinamenti!

  • Cocomero + melone (ricetta sul blog: togliete i semi del cocomero e dopo avere frullato la polpa, aggiungete gocce di cioccolato nello stampo)
  • Pera + melone e lime (qualche goccia)
  • Mango + avocado
  • Mango, pesca + mirtilli (usati come decorazione)
  • Banana e curcuma + acqua (o yogurt o bevanda di riso) + sciroppo d’acero
  • Banana e zafferano + acqua (o yogurt o bevanda di riso) + sciroppo d’acero
  • Variegato ai frutti di bosco (more, mirtilli e lamponi) + sciroppo d’acero + granella di nocciole (come decorazione) + cioccolato fuso (come decorazione)
  • Banana e datteri (5 datteri per 1/2 banana) + acqua o bevanda di riso o yogurt + granella di nocciole (come decorazione)
  • Avocado + lamponi + granella di nocciole (come decorazione)

Gelatini vegani casalinghi: tanta frutta per tutti i gusti

  • Prugna rossa + Avocado

Di seguito trovate le quantità per alcuni gelatini, ma ricordate che molto diepnde dai vostri stampi. Per favorire il divertimento, consiglio di andare serenamente e felicemente a occhio calcolando quante persone e quindi quanti gelatini serviranno.

Buona estate cari amici!
Monica

 


Ingredienti


per 6 ghiaccioli

6 stampi per ghiaccioli
300 g polpa di un frutto a scelta, a pezzetti
250 g di polpa di frutta a scelta, a cubetti
2 g di acqua naturale
1 cucchiaio di sciroppo d’acero
granella di nocciole, q.b.


Procedimento


Frullate tutti gli ingredienti e versate negli stampi!

Gelatini vegani casalinghi: tanta frutta per tutti i gusti

Gelatini vegani casalinghi: tanta frutta per tutti i gusti