Tutte le Stagioni di Eataly-Ambasciatori a Bologna

Le Stagioni da Eataly Ambasciatori Bologna hanno un sapore tutto nuovo…

Ad esempio quello dei prodotti freschi che arrivano dalla campagna bolognese in centro città. Quello del prodotto raccolto al momento giusto che, con un viaggio brevissimo, ritrovi nel tuo piatto proprio quando il suo sapore è al massimo del gusto… Il sapore delle stagioni.

eataly bologna valsamoggia stagioni

stagioni

Qualche giorno fa Tortellini riceve una mail d’invito. L’occasione è la presentazione del restyling di Eataly Ambasciatori a Bologna. Troppo curiosa per non andare!

Aperto nel 2008, entra da subito nella mia classifica dei posti preferiti. Qui sono riunite le cose che amo di più da sempre: libri e cibo. Quel geniaccio di libraio di Romano Montroni non poteva sbagliare. E non ha sbagliato.

E poi il matrimonio con Eataly, un progetto bello e importante di selezione, valorizzazione e commercializzazione di prodotti italiani buoni e giusti che, vattelapesca, quando mai avremmo avuto occasione di scovare e assaggiare ? ?

La vita è fatta così, a volte le buone idee camminano sulle gambe di ‘gente avanti’ che si incontra e dà vita a progetti oltre. Eataly Ambasciatori è un posto a vocazione internazionale. E infatti Eataly porta nel mondo la migliore cultura italiana del cibo.

L’Ambasciatori, che porta il nome del vecchio cinema a luci rosse che qui aveva sede, è strategico anche nella posizione. La facciata principale è sulla via Orefici, in pieno centro a Bologna. Quella parte di centro storico che a Bologna si chiama Quadrilatero, il cuore mangereccio della città. Si entra anche da via Drapperie dove affacciano gli storici negozi Tamburini e Atti, e da via Pescherie Vecchie.

I locali all’interno di Ambasciatori, cioè caffetteria (al piano terra, con ingresso e dehor su via Drapperie), mercato e Trattoria al primo piano, Osteria al secondo, sono stati tutti rinnovati, come pure il dehor di Via Orefici. E non solo nel look ma anche nella offerta.

stagioni

Bar

Colazioni, panini, insalate e taglieri sono ancora un punto di forza (rosetta con la mortadella go-go-go!!), ora però ricordatevi di guardare il calendario degli eventi perchè in programma troverete tante serate a tema. Pasticceria di Luca Montersino, pane del Forno Calzolari, piada dei Fratelli Maioli di Cervia. Il resto andate a scoprirlo voi!

Mercato

Lo spazio del mercato che si trova al primo piano, sulla terrazza dove affaccia anche la trattoria, è stato ampliato per accogliere nuovi prodotti. Segnalo in particolare – e con gli occhi a cuore- l’ondata verde che dalla Valsamoggia è arrivata sino in centro città. Qui è possibile acquistare i prodotti dell’azienda agricola Orsi San Vito e tanti altri provenienti dalla campagna bolognese e di tutta Italia.

stagioni

stagioni

Trattoria

Cucina a vista sulla sala con un grande tavolo. Sembra di essere a casa in una serata fra amici (solo che in cucina c’è lo chef Esposito che a casa vostra non c’è). Gli altri tavolini sono disposti lungo la terrazza tra cibo e libri. Il menù propone ogni giorno piatti della tradizione locale e idee innovative, seguendo le disponibilità del mercato e la stagionalità dei prodotti. Tagliatelle al ragù imperdibili.

stagioni

stagioni

Stagioni


Se ami i cibi di stagione, la filiera corta e chi produce rispettando l’ambiente, all’ultimo piano ha inaugurato Stagioni. Posto d’onore alle stagioni, ai produttori local e bio. Centrale è l’offerta di frutta e verdura di stagione ottenuta da agricoltura biodinamica dall’azienda agricola Orsi San Vito nei suoi orti della Valsamoggia. E poi una nuova FILOSOFIA GASTRONOMICA: meno sale e meno grassi. Farinetti ha scelto di proporre la SUA idea di buon vivere. E ascoltandolo in conferenza stampa, in effetti, ho pensato: ha ragione. Confesso di avere leggermente retrocesso di fronte all’ondata vegan-vegetariana. Anche se sono anni che, ad esempio, cucino quasi senza sale.

stagioni

La domanda è: per mangiare meglio è necessario stravolgere in modo drastico le proprie abitudini? No. Mangiamo un piatto nostrano cucinato con amore e alleggerito di sale e grassi e scegliamo i produttori prima ancora del prodotto che acquistiamo. Quando ho informato il signor G che l’epoca dell’avocado è finita, ha brindato ?.

stagioni

stagioni

Quando e perché andare da Eataly-Ambasciatori a Bologna

Facile. Quando è aperto, cioè tutti i giorni dalle 9 alle 00. La domenica dalle 10.

Perchè
Questi sono i ‘miei perchè’ (e non sempre rispondono a esigenze di tipo utilitaristico o intellettuale ?)

  • Piove e nel Quadrilatero non ci sono i proverbiali portici di Bologna.
  • Acquisto di libri.
  • Per studiare. Per un foodblogger è un po’ come entrare nel gabinetto medico di ottocentesca memoria, quando tutti gli studenti osservavano il luminare al lavoro. Qui la scelta dei prodotti, che è stata fatta da persone esperte, consente uno studio food-naturalistico “sul campo” per aggiornare le proprie conoscenze.
  • Ogni tanto ti piace vincere facile. Sei in centro, sei in ritardo -tanto per cambiare- e stai visualizzando tuo marito che all’ora di cena sembra il ritratto dell’Urlo di Munch. Ecco, allora entra e prendi al volo due hamburger già confezionati La Granda.

stagioni

  • Tollerano il tuo bighellonare senza battere ciglio. Qui puoi perdere tutto il tempo che vuoi e sbavare sui libri di cucina appena usciti (senza dare troppo nell’occhio).
  • Solo qui trovi le recensioni del libraio. Cercate i libri che hanno una piccola etichetta di carta tenuta ferma da una graffetta e leggete le recensioni! Ne vale la pena.
  • Qui incontrate dal vecchio bolognese che legge il giornale al Bar per ore al turista. Melting pot perfetto tra local e stranieri.
  • L’umanità che si gusta bevendo l’aperitivo su via Drapperie, non ha prezzo. E’ una umanità varia e vera, affaccendata nel giro spesa, preoccupata di non perdere di vista la propria guida turistica o, semplicemente, la propria vita.
  • Vorresti conoscere persone nuove ma non ti rassegni alle chat di Facebook. E allora basta scegliere un posto al ‘tavolone comunitario’ della Trattoria. Io che amo parlare ‘a manetta’ prima o poi fonderò qui la mia setta per una sera ?. Con gente che non può sottrarsi al mio cicaleccio incessante ma che, per fortuna, grazie al buon cibo tende ad essere incline alla gentilezza.

Ci vediamo da Eataly-Ambasciatori? ?
Via degli Orefici 19

Monica

 

 

Articolo disponibile anche in Eng

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here