Ciambella con farina macinata a pietra e yogurt ai cereali


In questo post vorrei parlare della mia prima volta con la farina macinata a pietra che, in questo mese di settembre, è entrata di diritto nella sezione della mia vita intitolata nuovi inizi. Da intendere come nuovi percorsi e nuove abitudini.

Già già.
Si tratta di una storia di ordinaria semplicità-difficoltà.
Semplice. Negli ultimi mesi ho sentito crescere una specie di oppressione che non avevo mai provato prima al pensiero di compiere azioni abituali connesse al mio lavoro.

Difficile. Mi sono scoperta a guardare fuori dalla finestra dei sogni. Volare o non volare? Accidenti, quanto è più facile fare il suggeritore nelle vite altrui.

Seduta su quel davanzale, ho pensato: magari aspetto il vento giusto e poi spicco il volo. La verità è che non esiste un vento favorevole. Devi sapere tu se e quando è il momento. E poi avere il coraggio di farlo. Ma io vorrei potere fare tutto senza lasciare il vecchio per il nuovo. Anche se il vecchio è diventato un po’ una zavorra.
Di recente mi ha colpita una cosa che ha detto Chiara Maci: se vuoi che i nuovi progetti vadano lontano, devi dedicartici al 100 per cento.

Eppure pensare di lasciare il mio lavoro di ricerca, occuparmi a tempo pieno di Tortellini&CO e Casa Nora, il room & breakfast che a breve aprirò qui a Bologna, è difficile per me. E’ triste riporre qualcosa che hai tanto amato, e in buona parte ancora ami, nel cassetto. Una volta chiuso, sai che è per sempre.

Una fetta di torta consola e mentre impasto penso ma non decido.

Ciambella con farina macinata a pietra e yogurt ai cereali

Ciambella con farina macinata a pietra e yogurt ai cereali

Farina macinata a pietra

Mentre mi appresto a scrivere The End, vivo con intensità le cose belle che vengono dall’essere una-quasi-forse-blogger. Leggere, studiare, sperimentare.
Panificatrice da sempre, produttrice seriale di dolci per la colazione, dopo le farine derivanti da legumi e vegetali, mi sono detta che non mi ero ancora cimentata in una prova con farina macinata a pietra!

Maddaiiiiii, direte voi. Avete ragione, ma il tempo è quel che è. Comunque, meglio tardi che mai. Ed eccomi qua a condividere la mia esperienza.

La farina macinata a pietra rappresenta un arkè (dal greco ἀρχή: principio, origine) quando parliamo di cibo. La tecnica di macinazione a pietra è un metodo tra i più antichi nella trasformazione del grano in farina. E oggi nella produzione di farine di alta qualità.

Caratteristiche

Tra le farine ‘raffinate’ e quelle senza glutine, la farina macinata a pietra fornisce una interessante terza via.

Infatti il mulino a pietra, per quanto possa macinare il grano più o meno finemente, non produrrà mai una farina raffinatissima tipo 00 ma sempre una tipo 0, 1 e 2.

Si tratta di una farina non proprio bianchissima, che non ha perso alcune sue importanti sostanze come proteine, vitamine (B1, B2, PP, B6), magnesio, calcio e altri sali minerali.

A differenza di quelle senza glutine, lievita che è un piacere. Certo non ha il colore bianco della farina raffinata ma, a me pare, rappresenti un piacevole compromesso.
Ecco un paio di link per chi volesse approfondire l’argomento o cercare l’elenco dei mulini che producono queste farine o conoscere le migliori.

Quale farina ho usato io? In omaggio ad Anna, ne ho scelta una che viene dalla sua terra, il Veneto: farina Petra, grano 100% italiano. Cosa ho preparato?
Ma una ciambella da colazione!

Monica

Ciambella con farina macinata a pietra e yogurt ai cerealiCiambella con farina macinata a pietra e yogurt ai cereali

Consigli
  • Ho messo dei pezzetti di pesca sulla superficie del dolce prima di mettere in forno.
  • Usate la frutta di stagione che preferite. O anche niente.

Ingredienti


per 6 persone o la colazione di 3-4 giorni

300 g farina macinata a pietra per dolci
3 uova
500 g yogurt ai cereali
6 cucchiai abbondanti di zucchero di canna grezzo
6 g di lievito per dolci
1 frutto a pezzetti


Procedimento


Mescolate gli ingredienti secchi.

Aggiungete tutti gli altri, tranne la frutta.

Mescolate con una frusta elettrica.

Imburrate una teglia, versate l’impasto, aggiungete la frutta, cuocete in forno già caldo a 180 gradi per circa 35 minuti (fate la prova con lo stecchino di legno al centro della torta: se esce asciutto, è pronta).

Ciambella con farina macinata a pietra e yogurt ai cereali

Ciambella con farina macinata a pietra e yogurt ai cereali

Ciambella con farina macinata a pietra e yogurt ai cereali