Biscotti vegani senza glutine con cocco e carote essiccate


Biscotti vegani con cocco e carote essiccate… A questo punto qualcuno sarà forse incuriosito dall’ingrediente “essiccato” ma, molti di più tra i nostri lettori più appassionati, staranno pensando: vegani?
Si-si, vegani. E… no-no, non intendo ripudiare gli amati tortellini opponendo loro il gran rifiuto per seguire qualche moda. Non sono mica Celestino V che, non a caso, Dante mise nell’anti Inferno.
E allora, perché una ricetta vegana in questo blog?

Il manifesto dell’onnivoro

Semplicemente perché sono onnivora. Gli onnivori sono anche vegani. I vegani non sono mai onnivori. Facile, no?
Io mangio tutto. Pasta, riso, carne, frutta e verdura. Non ho intolleranze alimentari ma so bene cosa significhi soffrire di vere e proprie allergie, anche alimentari. Oggi posso mangiare tutto e, mentre le mie altre allergie (ai medicinali, ad esempio), mi ricordano quanto sono fortunata ad avere potuto reintegrare tutti gli alimenti nella mia dieta, celebro questo privilegio facendo onore a tutti gli ingredienti ed a tutti i cibi.

La mia alimentazione è varia, proprio come mi ha insegnato mia nonna Sara, faro nella vita e in cucina.
Per me è naturale mangiare un po’ di tutto e assaggiare cose nuove. Amo sperimentare nuovi ingredienti e modi di cucinare. Allargare gli orizzonti e introdurre delle novità.

Ad esempio, anche se sono cresciuta con farina biancazucchero raffinato, oggi comprendo e so cosa significhino certi processi di raffinazione per l’ingrediente, quindi ho accolto in dispensa farine diverse, dolcificanti naturali, zucchero grezzo. Ma se poi c’è da addentare una tortina o una pizza preparata in modo più tradizionale, non mi sdegno. Gli integralismi non mi appartengono.

Ricette vegan e senza glutine

Biscotti e torte senza uova, burro e farine tradizionali sono entrati nel mio ricettario. Prima per curiosità. Poi è diventata una vera e propria ricerca e sperimentazione. Alcuni prodotti vegani sono un po’ estremi e insapori per i miei gusti. Ma ammetto senza problemi che molti dolci e impasti per lievitati “vegan”, mi hanno dato grande soddisfazione e rappresentano una alternativa ai dolci con uova e burro.

In fondo è come per una dieta equilibrata. Anche se mangio carne e pasta non mangio tutti i giorni una bistecca o un piatto di pasta. Lo stesso con i dolci. Mi piace variare. Ingredienti e combinazioni di sapori sono infiniti, perché mangiare sempre la stessa cosa?

Biscotti vegani senza glutine con cocco e carote essiccate

Nuovi ingredienti e nuovi… Aromy

Tra le novità culinarie del 2017, vorrei segnalarvi i prodotti Aromy. La scoperta l’ha fatta Anna (da Detroit? Ma no! Durante le vacanze estive che trascorre in Italia).

Si tratta di una azienda che si trova nella campagna veneta, alle porte del bellissimo borgo di Montagnana. Sono molto felice di raccontarvi qualcosa di Aromy e della collaborazione nata con Tortellini&CO negli ultimi mesi.

A conquistarmi sono state le persone oltre che il processo produttivo che possiamo definire “dalla terra alla tavola“. Quello che coltivano è ciò che poi lavorano (sia con metodi propri dell’agricoltura convenzionale sia biologica). La filiera che porta alla gamma dei prodotti finiti Aromy è tutta interna e controllata dall’azienda.

Aromy ha scelto di puntare tutto sull’eccellenza dei prodotti e su una trasformazione intelligente che coniuga qualità, salute, sapore e punta su un consumatore attento ma che ha poco tempo, o meno di quello che vorrebbe, da dedicare alla cucina.

Biscotti vegani senza glutine con cocco e carote essiccate

Vegetali essiccati

Voi capite bene cosa significhi usare carote, radicchio, cavolo nero, sedano o zucca essiccato. Significa risparmiare tanto tempo e tanta acqua. Il mio è forse un invito a preferire un prodotto essiccato ad uno fresco?

Quello che intendo è che a volte un aiuto può fare comodo, o no? Soprattutto se la tecnica di essiccazione utilizzata permette di mantenere tutte le proprietà nutrizionali ed organolettiche del vegetale fresco. Io ho provato tutta la loro linea e l’ho sottoposta ad amiche vecchie e nuove in occasione di alcuni eventi. Tutte contente e positivamente sorprese dalla bontà del prodotto.

Se avete voglia, date uno sguardo al sito di Aromy (QUI) ed ai loro prodotti. Hanno anche uno shop on line! Tra le loro ricette, saprete riconoscere quelle che Tortellini&CO ha sviluppato per loro?

La ricetta con le carote essiccate

I vegetali essiccati Aromy non hanno bisogno di essere messi in acqua, non serve.
In questo caso, ho scelto di farlo perché l’impasto ha bisogno di ingredienti umidi che aiutano a tenerlo insieme in mancanza di uova e altro.

Biscotti vegani senza glutine con cocco e carote essiccate

Non vi dico la comodità e velocità di realizzazione di questa ricetta. Le carote non sono da lavare, pulire e passare alla mandolina ma solo da mescolare agli altri ingredienti. Biscotti sani, gustosi e perfetti per la colazione o una merenda senza sensi di colpa.

Monica

Consiglio
  • Se utilizzate sciroppo d’acero, il biscotto è più croccante. Potete usare anche il miele di acacia per un effetto biscotto-gommoso.

Biscotti vegani senza glutine con cocco e carote essiccate

Ricetta


Ingredienti
per circa 20 biscotti
tempo di preparazione: 30 minuti circa


150 farina di mandorle
50 g farina di riso
40 g sciroppo d’acero
50 g cocco grattugiato, senza glutine
15 g carote essiccate Aromy
1 punta di lievito vegan per dolci
acqua o bevanda al cocco q.b.


Procedimento


In una ciotola, aggiungete pochissima acqua alle carote essiccate e tenete da parte.

Mescolate gli ingredienti secchi, aggiungete dolcificante, carote essiccate e quel tanto di latte che serve per impastare.

Formate dei biscotti della forma e dimensione che preferite.

Coprite con carta forno una teglia e cuocete in forno già caldo (180 gradi) per circa 20 minuti o fino a quando i bordi sono dorati.